Cerca

Il nuovo reato

Patente, arriva alla Camera la legge sull'omicidio stradale: 12 anni di carcere e fino a 30 anni senza patente

Patente, arriva alla Camera la legge sull'omicidio stradale: 12 anni di carcere e fino a 30 anni senza patente

Carcere fino a 12 anni e revoca della patente fino a 30 per chi commette un omicidio stradale in stato di ebbrezza alcoolica o sotto l’effetto di droga. Lo ha deciso la commissione Giustizia del Senato che ha dato l’ok al testo con cui si introduce il delitto di omicidio stradale nel codice penale e ha dato mandato al relatore, Giuseppe Cucca, (Pd) affinché riferisca per l’Aula. La pena minima è stabilita in otto anni di carcere. Si modifica così l’attuale previsione che prevede la reclusione da tre a dieci anni per chi cagiona la morte per colpa sotto effetto di droghe o alcol. La norma messa a punto riguarda anche chi, in stato di ebbrezza o sotto effetto di droghe, cagioni per colpa la morte di una persona mettendosi alla guida di un natante o di una imbarcazione a motore. La pena è aumentata fino a un terzo nel caso di fuga del conducente. Il testo della Commissione prevede anche la reclusione da sette a dieci anni per chiunque cagioni la morte di una persona procedendo in un centro urbano ad una velocità pari o superiore al doppio di quella consentita e comunque non inferiore a 70 km o su strade extraurbane ad una velocità superiore di almeno 50 km rispetto a quella massima consentita.

La revoca - In commissione si è posto anche la questione della revoca della patente, che resta sempre sanzione accessoria. Si è stabilito di modulare i tempi a seconda delle fattispecie. Si è così fissato in 30 anni il tempo che deve trascorrere per poter rifare l’esame di guida nel caso di revoca per stato di ebbrezza ed eccessiva velocità; in 20 anni quando già in passato il titolare della patente è risultato ai controlli positivo all’alcool o alla droga; in 15 anni per chi viene colto in stato di ebbrezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paulocorsetti

    16 Settembre 2015 - 16:04

    secondo me è troppo poco.

    Report

    Rispondi

  • sverin

    24 Maggio 2015 - 00:12

    Non credo alle leggi severe ne tanto meno alle loro applicazioni; l'italia è una nazione in disfacimento!

    Report

    Rispondi

  • totareo

    21 Maggio 2015 - 16:04

    tutte queste distinzioni servono solamente ad ingrassare gli avvocati

    Report

    Rispondi

  • vigpi

    21 Maggio 2015 - 12:12

    Qualcuno mi spiegherà???? Ma già adesso l'omicidio colposo (art. 589 c p) prevede 10 anni per chi provoca la morte di un altro quando è alla guida di veicoli avendo fatto uso di droghe o alcool.

    Report

    Rispondi

    • massimo1954

      21 Maggio 2015 - 15:03

      A quanto pare a oggi,i giudici comminano il minimo della pena.Non mi pare di ricordare qualcuno che è rimasto in carcere 10 anni per aver ammazzato uno o più persone alla guida di una auto.

      Report

      Rispondi

blog