Cerca

Il presunto terrorista

Touil, i parenti di una vittima del Bardo lo hanno già condannato: "Vorremmo averlo tra le mani"

Touil, i parenti di una vittima del Bardo lo hanno già condannato: "Vorremmo averlo tra le mani"

"Vorrei averlo fra le mani": ecco le parole piene di rabbia di Sergio Senzani che si è visto morire sotto gli occhi durante quella che doveva essere una vacanza felice la moglie Giuseppina Biella, una delle vittime italiane della strage avvenuta lo scorso marzo al Museo del Bardo da parte dell'Isis. L'uomo si riferisce alla cattura di Abdel Majid Touil, il ragazzo marocchino di cui è presunto il coinvolgimento nel caso di Tunisi e che attualmente è un ricercato internazionale. Il fratello della donna si aggiunge suo al dolore e aggiunge con una punta di timore: "Se è vero che il marocchino arrestato è coinvolto nell'attentato, mi viene da pensare che ormai sono qui tra noi. Gaggiano è qui dietro l'angolo. Il ricordo brucia, rivedere al tg le immagini di quell'attentato mi ha fatto rivivere quel drammatico ricordo. Mia sorella non c'è più. Questa purtroppo è l'unica certezza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog