Cerca

Parola di climatologo

Previsioni meteo, ecco quello valide

Previsioni meteo, ecco quello valide

Un weekend al mare, una gita in campagna,  una festa all’aperto. Quante volte facciamo programmi fidandoci del  meteo ma poi siamo costretti a cambiare piano perché il tempo non ci
assiste? Questo perché da qui a 24 ore le previsioni hanno  un’attendibilità altissima che cala con il passare dei giorni. Tanto  che, a distanza di una settimana, è come fare testa o croce. "Le previsioni - spiega il climatologo Giampiero Maracchi - hanno un’attendibilità del 95% a 24 ore. Via via che ci si sposta  da 24 a 48 fino alle 72 ore l’attendibilità cala. E questo perché la  previsione, per come si fa, ha comunque sempre una componente  probabilistica. La gente guarda il lunedì com’è il tempo la domenica  successiva per fare i propri programmi. Ma le previsioni del lunedì  hanno un’attendibilità intorno al 55%, che è come tirare una moneta  per aria e dire testa o croce. Se poi le cose non succedono si dice
’le previsioni sono sbagliatè ma non è così. L’ultima previsione, quella  a 24 ore è quella più attendibile - ribadisce in conclusione - Le altre danno un’indicazione che può avere un qualche valore ma non ci si può giurare sopra".

Il collega Bernardo Gozzini spiega che  occorre «innanzitutto analizzare come vengono fatte le previsioni. Fondamentalmente ci sono due fasi: una è l’osservazione, tramite il
satellite e le stazioni, di quello che sta accadendo in questo momento sul territorio, l’altra è la previsione che utilizza dei modelli  matematici. Si cerca di simulare in un computer quello che avviene  nell’atmosfera, una realtà virtuale che ci dice come potrebbe evolvere la situazione. L’attendibilità di questi modelli è molto alta, superiore al 90% per le prime 24 ore, va calando un pò fino ai tre giorni, dai quattro giorni in poi cala in maniera sostanziale". Il previsore, sottolinea Gozzini, deve avere due competenze essenziali: "Una è conoscere nel dettaglio il territorio per cui fa la previsione, l’altra è conoscere il modello e i suoi errori".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog