Cerca

Vantaggi esagerati

Inps: "Il 90% delle pensioni di militari e forze di polizia, se fosse calcolato col metodo contributivo, verrebbe ridotto tra il 40% e il 60%"

Inps: "Il 90% delle pensioni di militari e forze di polizia, se fosse calcolato col metodo contributivo, verrebbe ridotto tra il 40% e il 60%"

Se si dovessero ricalcolare con il metodo contributivo le pensioni successive al 2009 del personale del Comparto Difesa, sicurezza e soccorso pubblico, più del 90% di queste verrebbe ridotto tra il 40 ed il 60%. Si tratta quindi delle pensioni dei Vigili del Fuoco, dei Corpi di Polizia, delle Forze Armate, e delle Carriere Prefettizie e Penitenziarie. Questo è ciò che si deduce dall’operazione trasparenza Inps a porte aperte, creata dall’istituto di Tito Boeri per rendere più chiari i meccanismi attraverso i quali vengono erogati i servizi.

Già in pensione? - Gli iscritti al Comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico attualmente sono circa 536.000. Per tutti loro è prevista, ancora per tutto il 2015, la possibilità di accedere al pensionamento di vecchiaia con limiti di età inferiori rispetto al resto del personale dipendente dello Stato. I lavoratori del Comparto, infatti, maturano a 57 anni e tre mesi con 35 anni di anzianità contributiva, oppure, a prescindere dall’età anagrafica, con 40 anni e tre mesi di contributi. Di quanto si tratti euro, però, non è dato sapere. Sotto il profilo contabile l’Inps ha spiegato come la gestione della Cassa sia unitaria, senza separazione per categorie di iscritti o pensionati. “Pertanto, non è possibile esporre alcun dato sulla situazione economica e patrimoniale del solo comparto Difesa, Sicurezza e soccorso pubblico”. L’unica cosa certa è che “si evince che più del 90% dei trattamenti in essere subirebbe, con il calcolo contributivo, una riduzione dell’importo compresa tra il 40% e il 60%”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veneziano49

    02 Giugno 2015 - 23:11

    così è la volta che Premier diventa un militare ...che così mette in riga comunisti,immigrati,radical chic rom e compagnia bella e pure i boari...

    Report

    Rispondi

  • ilgrecista

    31 Maggio 2015 - 17:05

    Qual e' il senso di questa operazione targata Boeri? Aizzare una parte della popolazione contro i pensionati? Preparare il terreno psicologico a questo intervento di rapina? Convincere il governo della bonta' dell'operazione. Se fossi in Boeri, no meglio boeri, starei molto attento, anche la pazienza ha un limitei

    Report

    Rispondi

  • freedolphin

    freedolphin

    31 Maggio 2015 - 16:04

    Se bisogna TAGLIARE è assolutamente giusto farlo a tutti colorO che NON HANNO VERSATO IN PROPORZIONE A QUANTO RICEVONO ! ! !

    Report

    Rispondi

  • Gigi777

    31 Maggio 2015 - 12:12

    Per salvare l'Inps, lo Stato, principale artefice di questo disastro, per non affamare milioni di pensionati, dovrà attingere risorse dove gli sprechi (da almeno trent'anni) sono più palesi.Qualche esempio: 1) elargizione di vitalizi doppi o tripli con reversibilità "infinita" 2) Finanziamenti irragionevoli a Regioni mangiasoldi 3) Stipendi stratosferici ove omologhi stranieri guadagnano 1/3, ecc

    Report

    Rispondi

blog