Cerca

La convalida

Omicidio Loris, la Cassazione conferma il carcere per Veronica Panariello

Omicidio Loris,  la Cassazione conferma il carcere per Veronica Panariello

Veronica Panarello, la donna in carcere con l’accusa di aver ucciso il figlio Loris di otto anni, deve rimanere in carcere. È quanto ha chiesto il sostituto procuratore generale della Cassazione Antonio Gialanella rigettando il ricorso presentato dalla difesa della madre di Loris contro l’ordinanza del Tribunale della libertà di Catania del 3 gennaio 2015.

Le motivazioni - Come ha spiegato l’avvocato Francesco Villardita, difensore della Panarello, ci sono quegli indizi di colpevolezza nei confronti della mamma di Loris che non possono far revocare la custodia in carcere. Secondo Gialanella, “allo stato attuale regge in pieno la motivazione” con cui il Tribunale della libertà catanese aveva già convalidato la permanenza in carcere. La 26enne è accusata di avere strangolato e gettato in un canalone, il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina, il figlio Loris.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog