Cerca

L'ultima tragedia

Immigrazione, Canale di Sicilia: recuperato 4.200 clandestini, 17 morti calpestati

Immigrazione, Canale di Sicilia: recuperato 4.200 clandestini, 17 morti calpestati

Immigrazione no-stop. Pochi giorni dopo il via libera della Ue al piano per contrastare gli sbarchi dei clandestini, i marinai della nave Fenice della Marina Militare hanno recuperato nel Canale di Sicilia 17 cadaveri su un gommone carico di immigrati. Insieme a loro altri 217 extracomunitari. L'ultima tragedia del mare, che ha coinvolto uomini e donne partiti dalla Libia. Nel frattempo, sono stati tratti in salvo soltanto nella giornata di ieri altri 4.243 immigrati, che nelle prossime ore verranno portati nei centri di assistenza. Per quel che riguarda le 17 vittime, l'ipotesi è che siano morti di stenti, oppure calpestati dagli altri migranti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lucas1963

    31 Maggio 2015 - 16:04

    Anche questi ci porteranno tanto benessere e tanta civiltà. Ringraziamo tutti gli "eroi" della Guardia Costiera, nonché Marina Militare, che con tanta dedizione e spirito di "disinteressato" altruismo si prodigano a trasferirci i poveretti. Un elogio anche alla Caritas e alle Cooperative che con innato senso di "carità cristiana" s'impegnano a traslocare il fior fiore d'Africa da noi.

    Report

    Rispondi

  • oldpeterjazz

    30 Maggio 2015 - 16:04

    Personalmente sono arrivato al colmo del cinismo. Un tempo non ero così ma mi ci hanno fatto diventare. Pertanto a me non preoccupa il numero di quelli che sono morti; preoccupa il numero di quelli che arrivano vivi.

    Report

    Rispondi

  • marari

    30 Maggio 2015 - 15:03

    Questi sono gli accordi che la Mogherini e Renzi hanno fatto con l'Europa: " Più navi a soccorrere tutta l'Africa con destinazione Italia". Un affarone, si per le coop che finanziano il PD e la Caritas, mentre agli italiani resta tutto questo lerciume nelle strade delle città, paesi rivieraschi e montani, giacché non essendo profughi non hanno diritti, l'Europa li caccia, ma Renzi li accoglie.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    30 Maggio 2015 - 14:02

    avanti c'è posto, stringersi, prego, ci stanno tutti.Saranno stati assetati e affamati, ma morire calpestati denota la poca importanza che loro stessi danno ai loro compagni di sventura. Non hanno nessuna pietà di loro stessi e degli altri, vita mea mors ecc...Avanti c'è posto, se non ci state vi metteremmo in hotel a cinque stelle o in una bella villa del '700,vitto e alloggio gratis .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog