Cerca

Sui banchi

Scuola e voti, la lode alla maturità è quasi impossibile. Le differenze tra Regioni

Scuola e voti, la lode alla maturità è quasi impossibile. Le differenze tra Regioni

Scordatevi la lode alla maturità, "è più facile prendere la lode all'Università che al liceo o alle superiori". Lo spiega al Corriere della Sera Elena Ugolini, preside e consulente del ministero dell'Istruzione. Nel 2014 sono stati 3.450 gli studenti che hanno ottenuto il voto massimo (100 e lode) su circa 500omila ragazzi, ovvero meno dell'1% dei maturandi. Il problema sta sia nella difficoltà dell'esame finale sia nei requisiti richiesti da 5 anni a questa parte per concorrere alla lode: media costante del 9 negli ultimi tre anni di scuola, senza neanche un voto inferiore all'8. Anche per questo c'è chi mette in dubbio il senso ultimo della laurea alla maturità: "E' soprattutto un aspetto morale, il riconoscimento di uno sforzo e di un talento - spiega al Corriere Giuseppe Zaccaria, rettore dell'Università di Padova -. La lode di solito corrisponde poi, lo abbiamo verificato sul campo, ai risultati durante il percorso universitario". In teoria, i "lodati" potrebbero iscriversi in un albo speciale con tanto di premio: 1.000 euro nell'idea di chi lo istituì 8 anni fa, l'allora ministro Fioroni, oggi 450 euro. Ma pochi lo sanno e ancor meno lo chiedono. L'Università Statale di Milano, però, offre l'iscrizione gratuita a chi esce dalle superiori con la laurea. Il problema di fondo però è l'uniformità nei giudizi, che dalla Val D'Aosta alla Sicilia è pura utopia. "In Italia, contrariamente alla cultura anglosassone, non è chiaro che cosa è il 10 - spiega Raffaele Mantegazza, professore di Pedagogia alla Bicocca a Milano -. Il dieci è il raggiungimento da parte dello studente dell'obiettivo che io ho fissato nella prova di verifica. Se lo studente risponde bene a tutto, è 10, non 8. Ci vorrebbero corsi di formazione alla valutazione per gli insegnanti". Per fare un esempio, in Lombardia le lodi sono state poco più di un centinaio contro le 700 pugliesi e le 400 in Campania. "Provate, se ci riuscite - conclude la preside Ugolini -, a spiegare che l'8 per noi è quasi un dieci ad un rettore di una Università inglese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aquasimplex

    31 Maggio 2015 - 15:03

    Ormai le attuali valutazioni "con lode" delle superiori (e anche di tante università) corrispondono a preparazione e profitto al livello medie inferiori ante '68.

    Report

    Rispondi

blog