Cerca

Uccisa una filippina

Strage di Roma, sempre caccia aperta ai rom in fuga

Strage di Roma, sempre caccia aperta ai rom in fuga

Non si chiarisce il giallo dei rom in fuga dopo aver investito e ucciso una filippina cinque giorni fa a Roma. Secondo indiscrezioni, oltre a Anthony, il 16enne considerato alla guida dell'auto pirata e ricercato per omicidio volontario, ci sarebbe anche un importante boss dell'insediamento rom al quartiere Trionfale. I due sono ricercati in tutti i campi della capitale e non solo, ma non si può escludere che abbiano già trovato rifugio all'estero, magari in uno dei paesi dell'ex Jugoslavia. Ma nell'ipotesi di una fuga all'estero, in queste ore momento vengono presidiati i porti di Bari e di Ancona, ponte naturale per una fuga in Montenegro o anche in Albania, che i due potrebbero raggiungere nascondendosi su uno delle centinaia di tir che ogni giorno attraversano l'Adriatico. Nelle mani degli investigatori ci sarebbe il dna dei due, prelevato sull'auto pirata. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    31 Maggio 2015 - 20:08

    Il padre, che intanto deve spiegare come fa ad avere 24 auto, ha ritrattato la confessione perché sa che al figlio minorenne in questa nazione non faranno nulla. Spero che quando lo troveranno compia qualche gesto inconsulto e gli agenti gli sparino in testa.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    31 Maggio 2015 - 18:06

    Sono già all'estero.Probabilmente NON li prenderanno più.

    Report

    Rispondi

blog