Cerca

La denuncia

Il padre di Matteo, il soldato morto a Nassiriya: "Da 11 anni sto ancora attendendo la pensione"

Il padre di Matteo, il soldato morto a Nassiriya: "Da 11 anni sto ancora attendendo la pensione"

Nel giorno della festa della Repubblica c’è qualcuno a cui non bastano le parate e le belle parole dei politici. Si tratta di Enzo Vanzan, il padre di Matteo, morto a 23 anni a Nassiriya il 17 maggio 2004 durante uno scontro a fuoco. “Per la morte di mio figlio – si è sfogato Vanzan - da 11 anni sto ancora attendendo la pensione. Al presidente Mattarella dico che la stima e la gratitudine non servono a nulla e non bastano, sono solo parole di rito. Servono i fatti”. Il problema che ha bloccato fino ad ora l’indennizzo che spetterebbe ai caduti di guerra è che la morte del caporalmaggiore del Reggimento Lagunari di Mestre “è stata considerata alla stregua di una morte per atto terroristico perché Antica Babilonia era ritenuta una missione di pace". Non importa che Matteo stesse svolgendo il suo dovere come in qualsiasi azione di guerra, proteggendo la base Libeccio dalle milizie sciite: “A mio figlio, morto dopo 30 ore di servizio continuo alla base e con il fucile ancora in mano, non è stata data neppure la medaglia d'oro al valor militare ma solo quella al valore dell'Esercito".

L’attacco - In servizio come fuciliere presso il 1° Reggimento lagunari Serenissima, alla sua seconda missione in Iraq, Matteo era assegnato al reparto incaricato di assistere nella protezione della sede del CPA di Nassiriya (presso la Base Libeccio), durante gli scontri del maggio 2004 contro le milizie sciite di Muqtada al-Sadr. Ferito gravemente da una scheggia di mortaio durante un attacco contro la base, morì poche ore dopo all'età di 23 anni presso l'ospedale militare italiano di Tallil.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giancarlop

    04 Giugno 2015 - 16:04

    Mi asocio a lupowol e wilegio, comunque anche Renzi ha corso i suoi rischi.....: di incastrarsi un dito nella ruota della fortuna!

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    04 Giugno 2015 - 00:12

    Massa di schifosi, fottuti ladri bastardi! A un morto in guerra date 173 euro al mese, mentre buttate milioni di euro per pagare proprio i sodali di coloro che lo hannpo ammazzato.

    Report

    Rispondi

  • lupoWolf

    03 Giugno 2015 - 02:02

    Mattarella ,Renzi ,Boldrini. Grasso ,tutti uguali a cianciare senza decenza. Alla Mamma del caduto, onore e gloria da un semplice cittadino italiano

    Report

    Rispondi

  • lupoWolf

    03 Giugno 2015 - 02:02

    Mattarella ,Renzi ,Boldrini. Grasso ,tutti uguali a cianciare senza decenza. Alla Mamma del caduto, onore e gloria da un semplice cittadino italiano

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog