Cerca

La novità

Poste Italiane, nuove tariffe per i francobolli: da luglio inviare una lettera costerà 15 centesimi in più

Poste Italiane, nuove tariffe per i francobolli: da luglio inviare una lettera costerà 15 centesimi in più

Ad aumentare in tempo di crisi non sono solo le accise sulla benzina. Fra poche settimane, infatti, anche inviare una lettera sarà più costoso. A dirlo sono le Poste Italiane, che nel "programma filatelico 2015" hanno fatto sapere che il valore nominale dei francobolli emessi da fine luglio in poi passerà da 0,80 euro a 0,95 euro, con un aumento del 18,75%.

L’aumento – Era da tempo che le Poste avevano chiesto un cambiamento delle tariffe e l’Agcom, l’autorità competente, già a marzo aveva detto che c’era una possibilità di rialzo del prezzo fino a un massimo di 0.95 euro entro la fine dell’anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    11 Agosto 2015 - 11:11

    Inviare una lettera costerà 15 centesimi in più ... con tutti i suoi effetti collaterali come le comunicazioni bancarie e le bollette da pagare.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    06 Giugno 2015 - 18:06

    Le tariffe non seguono l'inflazione?Renzi e le sue donzelle ,nei salotti tv dicomo che sono diminuite le tasse ma nessuno se nè accorto.

    Report

    Rispondi

  • ValeryMonaco

    06 Giugno 2015 - 18:06

    Costeranno di più, arriveranno di meno. Sicuro.

    Report

    Rispondi

  • lorenvet

    06 Giugno 2015 - 17:05

    Però una vera liberalizzazione del servizio postale non si vede ancora. Evidentemente per il Sig. Renzi va bene così, meno si scrive e meno si imposta, più deve costare la singola spedizione per mantenere tutti al loro (a volte inutile) posto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog