Cerca

Il caso

Carlo Cracco e il convento "regalato": denuncia all'anticorruzione

Carlo Cracco e il convento "regalato": denuncia all'anticorruzione

Il caso è finito all'Autorità nazionale anti corruzione di Raffaele Cantone. Riguarda il convento dell'Annunciata di Abbiategrasso, in provincia di Milano, che Carlo Cracco ha ricevuto in comodato gratuito per un anno. Si tratta di un edificio del 400 da poco restaurato e costato ai contribuenti 11 milioni di euro. Qui, come annunciato dallo chef stellato sarà inaugurata una accademia di alta cucina

Il comodato gratuito è stato "vinto" da Cracco dopo che un precedente bando d'assegnazione del Comune di Abbiategrasso era stato sospeso dalla giunta targata Pd. La gara poi vinta dallo chef veneto - denuncia l'opposizione - sembrava scritta su misura per lui. I requisiti infatti erano: avere un fatturato di 7 milioni di euro negli ultimi tre esercizi, essere titolare di un contratto di consulenza per l'area food da almeno 120mila euro, avere due stelle Michelin, due forchette del Gambero Rosso, tre cappelli dell'Espresso e essersi posizionato per quattro anni tra i primi 50 ristoranti al mondo della classifica San Pellegrino. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • totano54

    11 Giugno 2015 - 14:02

    Ogni volta che c'è di mezzo il PD c'è subito un ladro che si sputtana

    Report

    Rispondi

blog