Cerca

Allarme immigrazione

Profughi, un esercito di 50mila non identificati in giro per l'Italia

Profughi, un esercito di 50mila  non identificati in giro per l'Italia

È ancora emergenza profughi in Italia. I migranti che non riescono a varcare le frontiere, affollano la città di confine di Ventimiglia, dove hanno anche iniziato uno sciopero della fame, ma anche la stazione di Milano e le zone intorno alla stazione Tiburtina di Roma. Vogliono andarsene. Vogliono raggiungere la Francia, la Germania, il Nord Europa, ma la sospensione dei trattati di Schengen per la riunione del G7 impone a chi ha richiesto asilo di rimanere nel Paese di primo ingresso fino al termine della procedura. Chi non rispetta la regola perde il riconoscimento. Ecco perché molti cercano di evitare l'identificazione così da riuscire ad attraversare l'Italia da "clandestini" e stabilirsi in un altro Stato dell'Ue. Quanti sono li ha calcolati Fiorenza Sarzanini per il Corriere della Sera: 50 mila profughi, richiedenti asilo, sono scomparsi senza lasciare traccia, liberi di circolare per il nostro Paese, molti dei quali avrebbero già varcato la frontiera e sarebbero ormai all'estero.

I numeri del Viminale - La spaventosa cifra di 50 mila fantasmi che si aggirano per l'Italia si ricava dai dati diffusi dal Viminale, resi noti dal Corriere della Sera, basati sugli sbarchi degli ultimi due anni incrociati con le presenze registrate nello stesso periodo, tenendo conto di chi non è stato identificato e di chi, nonostante abbia avuto un esito negativo della procedura e dunque doveva essere rimpatriato o comunque lasciare il territorio nazionale, è riuscito a sfuggire ai controlli. Nel 2014 sono arrivate 170 mila persone e le richieste di asilo sono state 64.886. La media si è alzata nei primi mesi di quest'anno. Secondo i numeri aggiornati al 4 maggio scorso, su 33.831 stranieri approdati sulle nostre coste, ben 20.858 avevano sollecitato il riconoscimento dello status di rifugiato. Vale a dire il 60 per cento. Nell'ultimo mese gli sbarchi hanno registrato un' ulteriore impennata: alle 8 di ieri risultano 56.813 arrivi, la media delle istanze è rimasta pressoché invariata. Tenendo conto che nei centri governativi e nelle diverse strutture ci sono 80.150 persone, e sommando anche la parte di chi si è visto respingere la domanda, il calcolo "per difetto" è di almeno 50 mila persone sfuggite senza lasciare traccia, non escludendo che possano essere anche 10 mila in più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    13 Giugno 2015 - 13:01

    Più che un governo di dilettanti è un govenro di merda,senzapalle,cialtrone.Insomma,un'associazione a delinquere....di NON eletti.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    13 Giugno 2015 - 12:12

    Questi rincoglioniti di komunisti vanno in tv a dire che la colpa è degli altri paesi europei ed è vero però loro sono più furbi e hanno chiuso le frontiere mentre i nostri falsi buonisti continuano ad andare a prenderli e mantenerli peccato che si siano dimenticati dei problemi dei nostri connazionali che complice la crisi sono messi male

    Report

    Rispondi

  • silvano45

    13 Giugno 2015 - 12:12

    la vergogna è che la magistratura non denunci i vertici politici del paese perchè questa non è accoglienza ma sono crimini compiuti dai politici amministratori questori prefetti se poi la presidente con la puzza sotto il naso ex impigatuccia di basso profilo all'onu vuole andare non in hotel a fare la vacanza come tutti ma nella tenuta presidenziale siamo allo schifo

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    13 Giugno 2015 - 11:11

    Ciò che fa girare le scatole è che tutti i finti buonisti della sx e moccoli vari al governo, da renzi ad alfano a pinottietta e veline idiote varie,nn sanno cosa fare e allora se interrogati minimizzano o negano il problema, danno la colpa ai governi precedenti,all'europa,all'onu, agli ufo,non rispondono mai a domande dirette, trincerandosi con "speriamo", "ci auguriamo". E c'è pure chi abbocca!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog