Cerca

Il giallo di Milano

Domenico Maurantonio, i suoi compagni di classe intercettati per venti giorni

Dopo la clamorosa svolta di ieri, da cui è sostanzialmente emerso che Domenico Maurantonio era solo in hotel quando è caduto dalla finestra ed è morto, il Gazzettino.it rivela che i suoi compagni di classe sono stati intercettati per venti giorni. Gli inquirenti hanno costantemente tenuto sotto controllo i loro telefoni per verificare se, lontano dai commissariati, si lasciavano sfuggire qualcosa. Ma sono arrivati alla conclusione che, se hanno un segreto, sono riusciti a custodirlo. Nonostante le tensioni per il progessivo avvicinarsi dell'esame di maturità.  In Procura aspettano i risultati definitivi dei test del Dna. La sua famiglia non crede agli utlimi sviluppi dell'inchiesta e cioè che loro figlio fosse solo quando è precipitato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog