Cerca

L'allerta meteo

Italia, neve al Nord tra domenica e lunedì. Rinviato il concorso per i docenti

Nelle prossime ore ondata di gelo dalla Francia, precipitazioni fino alla Toscana. Salta il concorsone del 13 febbraio

Italia, neve al Nord tra domenica e lunedì. Rinviato il concorso per i docenti

Rinviate le prove scritte del concorso degli insegnanti previste lunedì 11 e martedì 12 febbraio. Lo comunica il Ministero dell’Istruzione che sta inviando una e-mail di avviso a tutti i candidati che avrebbero dovuto sostenere la prova scritta al'inizio della prossima settimana. Il rinvio è dovuto alle avverse condizioni meteorologiche previste dalla Protezione Civile per i prossimi giorni in tutta Italia. Le nuove date per lo svolgimento delle prove saranno comunicate sul sito del Ministero. Sono invece confermate le prove previste per mercoledì 13 febbraio e per i giorni successivi, salvo diverso avviso che sarà eventualmente pubblicato sul sito del Miur. 

Ondata di gelo e neve - E' la prima avvisaglia, appunto, dell'ondata di gelo attesa per le prossime ore con l'arrivo di aria fredda dal nord-Europa che determinerà un generale calo delle temperature specie sulle regioni settentrionali e centrali adriatiche. Da domenica sera, annuncia il dipartimento della Protezione civile, "una nuova perturbazione, proveniente dalla Francia, produrrà un peggioramento delle condizioni meteo". Lunedì 11 febbraio il tempo sarà caratterizzato da "nevicate diffuse e persistenti su tutte le regioni settentrionali e sull'alta Toscana, anche a quote di pianura, con accumuli al suolo significativi".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    10 Febbraio 2013 - 10:10

    I soliti terroni, basta un po' di neve e subito tutta la terronia e i loro rappresentanti, pur di favorire le migliaia di scartine che parteciperanno in massa gli esami, sono pronti spostare tutto, fregandosene di tutto ciò che è stato fatto. Prenotazioni in hotel, treni,organizzazione famigliare, e tutto quanto serva per potersi recare a questo maledetto esame. Si è quasi certi che tutti i posti o quasi, saranno già stati venduti alla terronia e che i partecipanti, avranno già in mano le risposte dei quiz. La solita buffonata italiana, gestita dai komunisti della scuola e dai loro rappresentanti, terroni, logicamente.

    Report

    Rispondi

blog