Cerca

Caos fisco

Fisco, il governo Renzi farà un bando per i dirigenti illegittimi dell'Agenzia delle entrate: si teme una pioggia di ricorsi

Fisco, il governo Renzi farà un bando per i dirigenti illegittimi dell'Agenzia delle entrate: si teme una pioggia di ricorsi

Nel pieno del periodo più critico per l'arrivo delle dichiarazioni dei redditi, per l'Agenzia delle Entrate sta per cominciare un vero e proprio terremoto. Tutto è nato dal pasticcio dei 1200 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate e delle Dogane dichiarati illegittimi dalla sentenza della Corte costituzionale del 17 marzo 2015. Secondo i giudici chi ha ricevuto la promozione sul campo con un decreto del 2012 non poteva, avrebbe dovuto fare un concorso e così anche tutta l'attività fino a quel momento svolta da quei 1200 è stata messa in discussione. Ora il governo di Matteo Renzi ha voluto metterci una pezza e nell'ultimo Consiglio dei ministri ha deciso di bandire un concorsone per esami entro il 2016. Da marzo ad oggi è passato troppo tempo e il caos, come scrive il Giorno, è dietro l'angolo.

Gli effetti - Da marzo scorso i 1200 colpiti dalla sentenza si sono visti tagliare l'indennità aggiuntiva al ruolo da dirigente. Però tutti sono rimasti al proprio posto e secondo i sindacati è altissima la probabilità di una pioggia di ricorsi per tutti gli ex dirigenti che puntano a riavere la differenza dello stipendio ora negata. E poi c'è la minaccia più grossa con i ricorsi ben più numerosi dei contribuenti che hanno ricevuto cartelle fiscali firmate dai dirigenti ritenuti illegittimi. Ora che il governo ha di fatto ammesso l'errore, oltre alla sentenza della Corte, i ricorrenti avranno un'arma in più per sperare di vedersi annulate le pendenze con il Fisco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog