Cerca

La storia

No tav, la black bloc che lancia pietre contro la polizia ma non sa perché

No tav, la black bloc che lancia pietre contro la polizia ma non sa perché

Si chiama Mara. Ha 19 anni. E' una No Tav ma non sa perché, lancia pietre contro la polizia e non sa perché. Il Corriere della Sera intervista questa giovane donna che, rimasta senza padre e senza madre, ha preso un treno da Palermo ed è arrivata a Roma. Qui è entrata in un centro sociale ed è stata accolta. "Faccio quello che mi dicono loro. Sabato due che conosco mi hanno chiesto se mi andava di venire qui in Piemonte. Ho detto di sì anche se non ho capito bene a fare cosa della Tav io non so niente.

La confessione - Siamo partiti in pullman e mi hanno detto che bisognava attaccare la polizia. Che dovevo lanciare pietre, non i petardi perché non ne sono capace. La prossima volta lo farò anche io". Sembra incredibile, ma dice proprio così. E aggiunge: "Mi hanno detto che è giusto fare così, per aiutare chi vive qui. Con il cantiere distruggono quello che c'è". Mara non chiede perché né lo chiede a se stessa. Lei fa quello che le dicono, anche lanciare pietre contro la polizia per una causa che non sa neanche qual è. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sgnacalapata

    01 Luglio 2015 - 08:08

    Prova un po a pensare e vedrai che scoprirai di essere stupida!

    Report

    Rispondi

  • Paolo1946

    01 Luglio 2015 - 08:08

    In un paese normale questi deficienti mestatori sarebbero da tempo rinchiusi.

    Report

    Rispondi

  • burago426

    30 Giugno 2015 - 19:07

    circondarli tutti per non farli scappare poi prenderli e mandarli in una cava a spaccare le pietre, visto che è il loro pane. Tra ritardi ed altro ci hanno fatto spendere ancora di più di quello che avrebbe dovuto costare. Li paghino loro i danni, piegando la schiena una volta, non scaricare i costi sui cittadini italiani.

    Report

    Rispondi

  • Pugile

    30 Giugno 2015 - 17:05

    La scoperta dell'acqua calda, anche lo stesso Carlo Giuliani quella mattina era indeciso se andare al mare o a fare casino, il resto lo sappiamo....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog