Cerca

Il giallo di Brembate

Yara, il genetista: "Il dna sul corpo della ragazza è di Bossetti"

Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

Non ha dubbi, Giuseppe Novelli, il genetista che ha esaminato il dna di Massimo Bossetti. In un’intervista al settimanale dice che “Il Dna trovato su Yara è di Massimo Bossetti”. E del professor Novelli che l’assassino della povera Yara Gambirasio, 13 anni, fosse un figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno (Bergamo) individuato come il padre di “Ignoto 1” . Il giornalista di Giallo fa notare come la difesa di Bossetti, in diverse occasioni, ha messo in dubbio l’affidabilità del test del Dna e chiede in termini statistici, quante probabilità ci sono che la scienza abbia sbagliato e che il profilo biologico non sia del muratore ma di un altro? “Nessuna possibilità di errore, Non c’è nessun dubbio che quella traccia biologica appartenga a Massimo Bossetti. È assolutamente possibile, per ragioni diverse e tutte ragionevoli, che il Dna mitocondriale non sia presente nella traccia. Pertanto è un elemento di rilevanza nulla”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    02 Luglio 2015 - 08:08

    I periti dei Pm sono tutti così. Appena nominati si chiedono dove vuole andare a parare il Magistrato che li ha nominati. E si regolano di conseguenza. Il PM, da parte sua, non ha bisogno di compromettersi perché è sicuro che il perito si regolerà secondo i suoi desiderata. E se non lo fa non lavorerà più per la Procura.

    Report

    Rispondi

  • danianto1951

    01 Luglio 2015 - 12:12

    c'è qualcuno in Italia disposto a scommettere 1 centesimo di euro che il cosiddetto perito del PM dica qualcosa di diverso da quello che il togato gli ha ordinato di dire e certificare??????

    Report

    Rispondi

blog