Cerca

Caso Yara

Massimo Bossetti, la menzogna del tumore al cervello

Massimo Bossetti, la menzogna del tumore al cervello

Il carpentiere Massimo Bossetti sembrava il classico marito tutto casa e famiglia, con qualche piccola fissazione: le lampade abbronzanti e l'aspetto fisico (fissazioni che non ha abbandonato neppure in carcere, dove nelle ore d'aria prende il sole - infatti è abbronzatissimo - e dove continua a coltivare i suoi muscoli). Ma dietro la sua normalità potrebbe nascondersi il mostro che ha ucciso Yara Gambirasio. Secondo l'accusa Bossetti aveva architettato tutto alla perfezione, ogni minimo particolare, tanto da rendere tortuose le indagini, a tratti sconclusionate, ma - forse - in definitiva vincenti. Gli investigatori sono arrivati a Bossetti e sono convinti della sua colpevolezza: il verdetto spetta al processo iniziato poche ore fa.

La menzogna - Bossetti ha tre figli, un lavoro come operaio edile, possiede cani e gatti. Tutto normale, no? Non proprio, perché dalle indagini emergono fatti incredibili. Per esempio, quando non vuole lavorare, s'inventa una chemioterapia per un tumore al cervello che non ha mai avuto. Qualche piccola bugia, insomma. Ma almeno è un padre modello? Anche in questo caso, non proprio: sono spuntate delle ricerche sul computer, parola chiave "tredicenni", oppure "tredicenni vergini". Aveva una sorta di mania per le ragazzine acqua e sapone, giovani e inesperte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    04 Luglio 2015 - 17:05

    E' risaputo che i grandi dispiaceri provocano queste malattie. Se sei colpevole,ti sta bene. Se sei innocente mettiti a pregare e spera.A vederti in faccia ti direi Colpevole. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    04 Luglio 2015 - 16:04

    di tutto dii più, che ci azzecca sta bugia con il delitto di Yara? Essere bugiardi mica significa essere assassini a prescindere. il resto non va preso neanche in considerazione. tutto è stato manipolato, per creare un mostro, dunque non può che essere lui l'assassino di Yara.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    04 Luglio 2015 - 16:04

    di tutto dii più, che ci azzecca sta bugia con il delitto di Yara? Essere bugiardi mica significa essere assassini a prescindere. il resto non va preso neanche in considerazione. tutto è stato manipolato, per creare un mostro, dunque non può che essere lui l'assassino di Yara.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    04 Luglio 2015 - 16:04

    Non so se sia stato lui o meno, lascio ai giudici il gravoso compito del giudizio, ma, a pelle, questa persona non mi piace per niente

    Report

    Rispondi

blog