Cerca

In Veneto

Ex assessore condannato chiede e ottiene vitalizio da 80mila euro l'anno

Ex assessore condannato chiede e ottiene vitalizio da 80mila euro l'anno

Sono passati 400 giorni dal suo arresto per lo scandalo Mose. E come riporta oggi Il Corriere della Sera, l'ex assessore regionale veneto  Renato Chisso ha ottenuto l' assegno vitalizio da 80 mila euro l' anno e il trattamento di fine rapporto da ulteriori 70 mila lordi. Nel novembre scorso aveva patteggiato due anni e sei mesi per corruzione, più ulteriori venti giorni per abuso d' ufficio, e oggi è ai domiciliari. Non essendo però la sentenza definitiva, visto che è in calendario per il prossimo 23 luglio il ricorso in Cassazione, gli uffici del consiglio regionale non hanno potuto che accogliere la richiesta del forzista. Nel momento in cui il verdetto passasse in giudicato, potrebbe invece scattare la legge regionale che esclude l' erogazione del vitalizio per i condannati per delitti contro la pubblica amministrazione. Potrebbe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luckybonin

    10 Luglio 2015 - 09:09

    Questa è una goduria per i frequentatori di osterie. I veneti gioiscono quando possono lamentarsi. Alleluiaaaaaaa

    Report

    Rispondi

  • arwen

    09 Luglio 2015 - 11:11

    Nel frattempo, però, i vari governi che si sono succeduti, non hanno avuto alcuno scrupolo nel colpire pensioni, stipendi, servizi (tra cui la sanità), malati di sla ecc. E' bello sapere che i nostri rappresentanti si fanno in 4 per noi....di qualunque schieramento essi siano!

    Report

    Rispondi

  • Sting

    09 Luglio 2015 - 11:11

    Fanno schifo tutti coloro che alimentano questo sistema di sciacallaggio dei soldi publici, la ruspa e poco per questo sistema

    Report

    Rispondi

blog