Cerca

Roma, Ignazio Marino contestato dopo la tragedia del bimbo morto in metropolitana

Ignazio Marino

Ignazio Marino

Il sindaco di Roma Ignazio Marino è stato contestato da diversi cittadini poco dopo la visita alla stazione della metropolitana Furio Camillo, dove poche ore prima un bambino di 5 è morto cadendo nella tromba di un ascensore. Alcune persone hanno rincorso Marino urlando: "Buffone, buffone" mentre il sindaco cercava di allontanarsi protetto dalla scorta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • selenikos

    10 Luglio 2015 - 20:08

    davvero non riesco a capire cosa centri Marino......

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    10 Luglio 2015 - 20:08

    Io ce l'ho con gli uomini delle scorte che continuano a sacrificarsi per proteggere quella gente.

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    10 Luglio 2015 - 11:11

    Circa un anno e mezzo fa durante un talk show un esponete del Centro Destra capitolino disse al compagno Marino: - se opera i suoi pazienti come governa Roma non mi fare fare da lei nemmeno il pedicure - E' sintomatico come questo individuo fosse già considerato, realmente e senza polemiche sterili, una specie di fallito politicamente a dir poco.

    Report

    Rispondi

  • fepi65mi

    10 Luglio 2015 - 10:10

    Un capo, un comandante o un leader si deve assumere la responsabilità di ciò che accade mentre gestisce o governa.Oggi come oggi è venuto meno anche questo gesto "onorevole" e i nuovi "capetti" commettono errori pensando che non ci siano conseguenze.Il popolo li vorrebbe cacciare per esasperazione e loro ti rispondono anche "andiamo avanti".!! Dovrebbero dire"andiamo via"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog