Cerca

Terrorismo islamico

La tomba di Dante nel mirino dell'Isis

La tomba di Dante nel mirino dell'Isis

C'è anche la tomba di Dante Alighieri nel mirino dei terroristi islamici. Il mausoleo, che si trova nel cuore di Ravenna, compare nella lista di obiettivi sensibili stilata dal Viminale dopo l'attentato a Charlie Hebdo. Da quando cioè, riporta il Messaggero, fra gli obiettivi dell'Isis, sono finiti simboli, protagonisti e luoghi della cultura europea e cristiano-giudaica.

All'Inferno - Dante, nel ventottesimo canto dell'Inferno, incontra Maometto. Il profeta dell'Islam compare tra i seminatori puniti da un diavolo armato di spada che li fa a pezzi. Maometto, colpevole di essersi allontanato dalla vera fede, è un dannato che avanza e viene tagliato dal mento sino all'ano con le interiora che gli pendono tra le gambe, con il cuore e lo stomaco visibili. Anche Alì, cugino, genero e primo discepolo di Maometto, compare tagliato dal mento alla fronte.

Per questo a Ravenna si controlla la tomba di Dante. Ma vengono monitorate anche Verona, Firenze (soprattutto Palazzo Pitti) e Roma (compreso il Vaticano), le città più dantesche e più impegnate a celebrare il 750esimo anniversario della nascita del poeta. Nella lista c'è anche la Basilica di San Petronio a Bologna che ha un affresco su Maometto e la Basilica di San Marco a Venezia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mapagolio

    17 Luglio 2015 - 09:09

    Ma chi se ne frega della tomba,siamo pieni di politici corrotti e corruttibili.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    14 Luglio 2015 - 12:12

    Ma dove volete che vadano questi scoreggioni privi di arte militare?Possono solo aprire bocca e togliere ogni dubbio.Of Course.

    Report

    Rispondi

blog