Cerca

Bionde

Le novità del ddl sul fumo: via i pacchetti da 10 e le sigarette aromatizzate

Le novità del ddl sul fumo: via i pacchetti da 10 e le sigarette aromatizzate

Novità amare per i tabagisti. Il ministro della salute Beatrice Lorenzin ha realizzato un decreto legge che promette di introdurre diverse restrizioni per i fumatori, in linea con le direttive europee in materia di fumo.

Le novità - Le prime novità saranno estetiche. Ci sarà un restyling consistente del pacchetto di sigarette, che vedrà il 65% della sua superficie ricoperto da forti immagini a colori che rappresentano persone su un letto d'ospedale o orribili particolari di corpi malati per patologie derivanti dal fumo. Sempre meno spazio per il nome del produttore. Eliminate anche le indicazioni sulle quantità di catrame, nicotina e monossido di carbonio sul lato del pacchetto, costituiti dalla generica scritta: "il tabacco contiene oltre 70 sostanze cancerogene" o "il fumo uccide". Questo perché secondo il ministero quelle indicazioni possono essere fuorvianti per il consumatore. Passiamo all'interno del pacchetto. Verranno gradualmente eliminate le confezioni da dieci sigarette: secondo il Governo sarebbero più appetibili per i giovani che iniziano a fumare. Addio anche ai pacchetti di tabacco da 30 grammi, per lo stesso motivo. Verranno eliminate dal commercio anche le sigarette aromatizzate, come quelle al mentolo e alla vaniglia, perché contengono aromi che modificano odore, gusto e intensità del fumo. Allo stesso modo verranno vietati i prodotti del tabacco con additivi che promettono effetti benefici per la salute ed energizzanti. Ci sono novità anche sul dove. Non si potrà più fumare in auto in presenza di bambini o di una donna incinta, così come nelle vicinanze di reparti ospedalieri di pediatria e ginecologia. Thank you for smoking.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rapgas

    19 Luglio 2015 - 18:06

    Non sarebbe meglio che ci difendono veramente dalla merda che le industrie dell'alimentazione ci propinano in quello che mangiamo o beviamo. Con la lotta al fumo ci fanno chiudere gli occhi su tutto il resto è gli allocchi abboccano. Fate un giro negli autogrill il sabato sera e vedrete quanti ragazzi acquistano minorenni e non bottiglie di superalcolici

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    19 Luglio 2015 - 13:01

    un'altra che si è fumata il cervello

    Report

    Rispondi

  • AntonioGenuardi

    19 Luglio 2015 - 12:12

    La Lorenzin,la signora nessuno,è meglio che vada a farsi soddisfare i suoi bisogni da altra parte,lasciandoci in pace.

    Report

    Rispondi

  • elgato

    18 Luglio 2015 - 22:10

    Cari (s)governanti , ma chi vi ha dato la delega per romperci i coglioni ? Continuate così , da bravi , e vedrete che prima o poi il popolo ve la farà pagare ....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog