Cerca

Governatore siciliano

Crocetta va al contrattacco: chiede 10 milioni di danni a l'Espresso

"Da mesi mi dicono che pezzi di servizi deviati costruiscono finti dossier su di me, con le notizie più incredibili, dai miei rapporti sessuali con Tutino a tendenze pedofile, fino a problemi con la polizia in Tunisia". Il governatore della Sicilia Rosario crocetta è convinto che quella in corso ai suoi danni sia una macchinazione per farlo fuori. E dopo tre giorni di silenzio passa al contrattacco con una intervista a "La Repubblica" e si telegiornali. "Quella intercettazione millantata da L'Espresso non esiste" dicono sicuri i suoi legali. Crocetta oggi ha chiesto danni al settimanale del gruppo De Benedetti per dieci milioni di euro. La faida continua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    21 Luglio 2015 - 16:04

    Se non salta fuori la registrazione della telefonata è giusto che l'editore paghi.

    Report

    Rispondi

  • cassandradixit

    21 Luglio 2015 - 13:01

    Se non è vero niente della intercettazione, ha chiesto pure poco.

    Report

    Rispondi

blog