Cerca

Azzeccagarbugli

Magistratura, seconda proroga per l'età pensionabile dei giudici: quei rinvii per non andare mai via

Magistratura, seconda proroga per l'età pensionabile dei giudici: quei rinvii per non andare mai via

C'è chi in pensione non vede l'ora di andarci, e chi invece non ne vuole proprio sapere. Oggi 21 luglio la Camera vota il decreto che rimanda di un altro anno il pensionamento dei magistrati ordinari che non hanno ancora compiuto 72 anni. Questa proroga si è resa necessaria perché il Consiglio Superiore della Magistratura ha iniziato solo lo scorso primo luglio le nomine alla Cassazione per coloro che andranno a sostituire i magistrati in pensione, nonostante avesse avuto ben un anno di tempo per poterlo fare. Dunque si è ancora senza giudici.

L'evoluzione - La situazione viene descritta da Sergio Rizzo sul Corriere della sera di oggi, 21 luglio. La vicenda comincia lo scorso anno, quando il governo Renzi decide di anticipare il pensionamento dei giudici dai 75 anni di età ai 70. Già allora c'erano state vive proteste dei magistrati, che denunciavano la carenza materiale di tempo per procedere alle sostituzioni: per fare un concorso, dicevano, ci vogliono almeno quattro anni. Vennero ascoltati solo in parte. Dal governo venne concessa una proroga di un anno, mandando in pensione i giudici a 71 anni e non a 70. Ma il Csm, pur avendo avuto a disposizione un anno intero per far fronte al possibile deserto delle aule giudiziarie per l'incapacità di rimpiazzare i pensionati, pare essersene ricordato solamente lo scorso primo luglio. Necessaria quindi un'ulteriore proroga, e il pensionamento slitta da 71 a 72 anni per i magistrati ordinari. I giudici contabili e amministrativi si sono sentiti esclusi, quindi in commissione è stato approvato un emendamento che proroga di sei mesi anche il trattenimento in servizio dei magistrati della Corte dei conti. Si avvertono pressioni per estendere il provvedimento anche ai magistrati del Tar e del Consiglio di Stato. Proroghe su proroghe, la pensione si allontana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antonio75

    22 Luglio 2015 - 12:12

    Ormai la maggioranza del popolo non crede più alla magistratura.Impiegati dello stato pagati a peso d'oro. Sconvolgono lo spirito della legge ,modificano quello che vogliono e nessun parlamentare si alza e dica; il vostro potere è giudiziario non legislativo . Il principio di modificare una legge è del parlamento o dalla Corte Costituzionale e non dalle sezioni unite.

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    22 Luglio 2015 - 11:11

    spero che almeno il compagno bruti liberati, il viscinsky italiano, mantenga la promessa e dopo l'expo se ne vada v definitivamente in pensione

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    22 Luglio 2015 - 10:10

    Vogliono arrivare tutti all'apice della carriera, cani e porci, incapaci ed impediti, tutti magistrati di cassazione per poter andare in pensione con il massimo, ovvero la pensione d'oro.

    Report

    Rispondi

  • Uchianghier

    Uchianghier

    22 Luglio 2015 - 10:10

    Signore tu che tutto puoi liberaci definitivamente dal male e così sia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog