Cerca

Miti e leggende

Caronte; Circe; Cerbero: come nasconi i nomi degli eventi atmosferici?

Caronte; Circe; Cerbero: come nasconi i nomi degli eventi atmosferici?

Circe contro Caronte, poi Cerbero e così Ulisse non parliamo di grandi classici, bensì di meteorologia. A sentire le previsioni negli ultimi anni pare quasi di tornare tra i banchi di scuola quando si studiava la Divina Commedia o l'Odissea. Questo lo si deve al fatto che in Italia si associano, nomi di molti dei principali protagonisti di queste opere ad eventi atmosferici.

I nomi - Questa usanza di moda qualche anno fa, deve la sua nascita nel Bel Paese al sito fondato da Antonio Sanò ovvero IlMeteo.it, che prendendo a prestito il nome della perturbazione Lucia dai metereologi tedeschi e trasformandolo in Lucy, riscosse notevole successo ed interesse da parte di utenti e media. La vicenda trovò seguito sull'omonimo portale e sulla pagina facebook, dove molto spesso erano gli stessi utenti a proporre i nomi per i fenomeni atmosferici; unica regola da seguire: agli anticicloni nomi da maschio; nomi femminili per i cicloni che portano piogge e temperature fresche. Ecco che così il traghettatore delle anime diviene un anticiclone che porta caldo torrido; la maga Circe trasforma il caldo in freddo; il guardiano degli inferi Cerbero blocca le piogge ed il freddo portando temperature miti e così via.


I puristi - Ma non tutti sono contenti di questa metodologia, ci sono infatti molti accademici che ancora oggi protestano affinchè vengano ristabiliti i nomi tecnici (identificati con numeri) per le figure bariche, altri invece propongono di uniformarsi all'Istituto di Meteorologia di Berlino che offre la possibilità di acquistare un nome pagando 300 euro per finanziare la ricerca scientifica. Intanto dal 2012 le previsioni meteo non hanno più abbandonato tale terminologia e chissà che presto non si faccia ricorso anche ai nomi della politica italiana che nell'occhio del ciclone ci finiscono fin troppo spesso...

di Mirko Mazzola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog