Cerca

Dal carcere

Massimo Bossetti scrive una lettera alla moglie: "Ti perdono per i tuoi amanti"

Massimo Bossetti scrive una lettera alla moglie: "Ti perdono per i tuoi amanti"

Lo scorso 17 luglio, nel corso dell'udienza del processo che lo vede imputato per l'omicidio di Yara Gambirasio, Massimo Bossetti ha appreso che la moglie Marita Comi aveva relazioni extraconiugali. Testi che l'accusa avrebbe voluto convocare come testimoni, senza però ottenere lo scopo. E venerdì scorso, il muratore di Mapello ha fatto leggere una sua lettera alla moglie durante il programma "Segreti e delitti" in onda su Canale 5. Una lettera in cui, anche per amore dei figli, Bossetti perdona la moglie: "Rifiuto di giudicare mia moglie. Sarò in grado di sopportare e perdonare perchè i figli non si possono abbandonare. Sedici anni di matrimonio non si possono cancellare, stracciare e buttare via".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    09 Settembre 2015 - 09:09

    Bossetti cornuto e mazziato.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    24 Agosto 2015 - 10:10

    E la tipa si è incavolata con la suocera perchè non le aveva detto chi era il vero padre di bossetti! Ci vuole una bella faccia tosta.

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    27 Luglio 2015 - 18:06

    A questo punto io spero vivamente che Bossetti sia colpevole. Spero che sia stato davvero lui a stuprare e uccidere quella povera ragazzina. Solo in quel caso tutte le torture psicologiche e fisiche che sta subendo sarebbero giustificabili.

    Report

    Rispondi

  • enniga

    27 Luglio 2015 - 17:05

    io sono un po' più comprensivo, marita tiene famiglia...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog