Cerca

Parole inquietanti

Matteo Renzi e l'allarme immigrazione: "Pandemia? Non è un problema di se, ma di quando e come ci sarà"

Matteo Renzi e l'allarme immigrazione: "Pandemia? Non è un problema di se, ma di quando e come ci sarà"

"Pandemia? Non è questione di se, ma di come e quando". Poche parole, qualche secondo, e Matteo Renzi manda un messaggio inquietante agli italiani. L'occasione è la XI Conferenza degli ambasciatori alla Farnesina: "Qualche settimana fa nel dibattito italiano, alla luce della vicenda immigrazione, qualcuno ha evocato scenari devastanti, facendo riferimento alla scabbia - spiega il premier -. Dobbiamo prepararci alla gestione di situazioni di emergenza. È un tema che ricorre in tutti i vertici internazionali. Al G7 ci ha richiamato Obama a questa priorità. Il problema non è capire se si presenterà un caso di pandemia. Ma quando e in che forma la comunità internazionale sarà in grado di rispondere. L'Italia però è anche questo. In tanti ci hanno ringraziato per il lavoro dello Spallanzani sull'ebola e per la nostra opera nell'Africa occidentale". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    29 Luglio 2015 - 12:12

    Caro Matteo, fossi in te inizierei seriamente a preoccuparmi del mio futuro e ad accarezzare l'idea di una bella fuga all'estero insieme al tuo sodale e compagno di merende Angelino Alfano. Perché vedi, quando verrà il momento in cui non potremo più uscire di casa per paura di prendere la scabbia o di essere sgozzati dai clandestini extracomunitari allora...fanculo tutto, ti braccheremo come un animale e ti daremo quel che meriti.

    Report

    Rispondi

  • ohmohm

    ohmohm

    28 Luglio 2015 - 22:10

    Attento matteo...se dovessi essere colpito dalla scabbia io o i miei cari veniamo davanti a casa tua e per spostarci dovrai chiamare l'esercito italiano! Io non sono rincoglionito come il30% degli italiani ,piuttosto mi faccio tre mesi di carcere ma la scabbia te l'attacco anche a tu.

    Report

    Rispondi

  • ValeryMonaco

    28 Luglio 2015 - 21:09

    Quindi, a forza di clandestini, dobbiamo per forza prepararci a una nuova peste.

    Report

    Rispondi

    • carlo1958

      29 Luglio 2015 - 09:09

      Se continuiamo a stare seduti in poltrona a commentare invece di scendere in strada a rivoluzionare il Paese, allora penso proprio di si...

      Report

      Rispondi

  • Fabius Maximus

    28 Luglio 2015 - 20:08

    Non capisco perché ci sono italiani che hanno paura di un chilo in piú e di un punto in piú di colesterolo ma non si preoccupano di venir circondati da portatori di pestilenza. Almeno i vegani e i vegetariani dovrebbero intervenire contro i cannibali...ma credo neppure questo sarebbe politicamente corretto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog