Cerca

Uno vale uno, ma...

Livorno, il sindaco del M5s e la passerella gratuita che spinge i bagnanti (letteralmente) in mare

6
Livorno, il sindaco del M5s e la passerella gratuita che spinge i bagnanti (letteralmente) in mare

Questa estate i livornesi potranno andare al mare in tranquillità. Tutti quanti, anche quelli in ristrettezze economiche. Il sindaco della città Filippo Nogarin, del Movimento 5 stelle, ha infatti creato un accesso al mare da sfruttare gratuitamente, che si snoda fra gli spazi di uno stabilimento balneare a pagamento. Come detto il lato positivo del fatto è che anche chi non si può permettere di pagare una giornata di tuffi rinfrescanti, può godere dell'acqua di Livorno grazie a questo piccolo accesso al mare. Di lati negativi, invece, ce ne sono tanti. A cominciare dall'accesso in sé, che consta in una piccola piattaforma di cemento con una scaletta che porta il bagnante dritto in acqua. A questo sbocco sul mare si arriva attraverso un lunghissimo percorso che si snoda fra cabine e attrezzature di uno stabilimento privato. Un lungo camminamento recintato e indicato da frecce e strisce per terra, così che i bagnanti possano non sbagliarsi nella direzione da perdere. E poi non è possibile sostare sulla piattaforma di accesso al mare, per evitare il sovraffollamento. Quindi un bagno e via, e guai se ai livornesi viene in mente di usare una delle attrezzature private che i clienti dello stabilimento pagano profumatamente: sono multe da cento a mille euro. Si apprezza il tentativo, ma la riuscita è ancora lontana. La foto ritrae un frammento del percorso da fare per accedere gratuitamente al mare, da quilivorno.it

Giulia Virzì

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • attualità

    31 Luglio 2015 - 07:07

    Durante il Fascismo ," fino agli anni settanta " ci stavano le colonie estive per i ragazzi ,dove chi non poteva permettersi il mare a pagamento,usufruiva delle colonie. Erano cosa buona..Per tanti ragazzi.

    Report

    Rispondi

  • routier

    30 Luglio 2015 - 09:09

    Indubbiamente si poteva fare di più, tuttavia è sempre meglio che non fare niente. Migliorare le cose fatte è sempre possibile. Migliorare il nulla, no !

    Report

    Rispondi

  • alessandrorusso84

    29 Luglio 2015 - 19:07

    Fatemi capire, voi state criticando Nogarin perché la passerella è troppo lunga? Ma altre critiche al M5S non ne avete? Quindi Nogarin doveva pagare la struttura privata per fare andare i cittadini al mare? Guai se uno usa le attrezzature... perché è normale usare le sdraio senza pagare?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media