Cerca

Emergenza continua

Fiumicino, dopo il rogo il black out

Fiumicino, dopo il rogo il black out

Dopo l'incendio, arriva anche il blackout all'aeroporto di Fiumicino. L'intero scalo romano è andato in tilt: niente aria condizionata, monitori dei voli spenti, scale mobili e ascensori bloccati. Sono quindi aumentati i disagi allo scalo romano: centinaia di passeggeri aspettano di partire da mercoledì pomeriggio.  Una sorta di effetto domino provoca ritardi in diversi scali. Il Codacons offre assistenza legale "quei passeggeri che, a causa dello stop alle partenze a Fiumicino, abbiano subito un danno specie sul fronte delle
vacanze, considerando che proprio in questo periodo si registra il maggior numero di spostamenti per le destinazioni vacanziere". In una nota il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, spiega che "migliaia di cittadini in partenza per le vacanze estive non sono riusciti a raggiungere la propria destinazione, perdendo i soldi degli alberghi già pagati, ore di villeggiatura, coincidenze con altri aerei, ecc., e subendo un danno morale e materiale non indifferente. Il rimborso del biglietto e la riprotezione su altri voli non è sufficiente". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog