Cerca

Stagione finita

Ragazzo morto per ecstasy, chiuso il Cocoricò di Riccione

Ragazzo morto per ecstasy, chiuso il Cocoricò di Riccione

Rimarrà chiuso per 120 giorni il Cocoricò, noto locale notturno di Riccione (Rimini). Gli uomini della divisione di polizia amministrativa e sociale della questura locale hanno provveduto a notificare al gestore il provvedimento di chiusura dell'attività, emesso da questore di Rimini. Il provvedimento rientra nel quadro delle attività messe in atto dalla questura di Rimini, già all'indomani della vicenda che aveva portato alla morte per ecstasy del 16enne di Città di Castello (Perugia), e che ha consentito di raccogliere una serie di elementi e di materiale utile a predisporre il provvedimento che prescrive la chiusura temporanea del locale.

Secondo voi hanno fatto bene a chiudere il Cocoricò? VOTA

Le verifiche effettuate dagli agenti - grazie anche alla relazione del 24 luglio del comando provinciale dei carabinieri di Rimini - hanno consentito di recuperare e ricostruire gli ultimi due anni di sequestri, arresti, interventi del 118 svolti al Cocoricò.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mina2612

    03 Agosto 2015 - 11:11

    E' stato accertato che le pasticche il ragazzo le avesse acquistate a casa sua prima di partire da un altro ragazzo che ha confermato il tutto. Ma i locali pubblici sono obbligati a dotarsi di cani anti droga? Non credo, altrimenti in Parlamento non entrerebbe più nessuno.

    Report

    Rispondi

  • Paolo1946

    03 Agosto 2015 - 09:09

    Giusto ma anche lo spacciatore deve essere arrestato e fare anni di vera galera.

    Report

    Rispondi

blog