Cerca

Tragedia

Torino, Andrea Soldi muore per Tso. Una testimone: "L’ha afferrato per il collo, finché è diventato nero"

Torino, Andrea Soldi muore per Tso. Una testimone:

Dramma a poca distanza dal centro di Torino, dove un uomo di nome Andrea Soldi è morto mentre degli agenti della Polizia municipale lo stavano prelevando per sottoporlo al Tso, il trattamento sanitario obbligatorio. Molti i testimoni della scena, che raccontano istanti terribili nei quali l'uomo sarebbe stato afferrato per il collo e strangolato. Andrea Soldi era definito un gigante buono, per la sua stazza e per la sua indole. Quarantacinque anni per 150 chili di peso, Andrea non disturbava nessuno, si sedeva sempre sulla stessa panchina di via Bari e passava le giornate così, scambiando qualche parola con gli avventori del bar della via e chiedendo talvolta una sigaretta.

La testimonianza - "Sono venuti con una macchina nera, sono scesi e si sono avvicinati alla panchina su cui era seduto Andrea. Un agente gli è andato dietro, l’ha afferrato per il collo, finché è diventato nero. La lingua gli usciva dalla bocca. Poi l’hanno buttato giù, faccia a terra, vicino alla panchina. Lo hanno ammanettato dietro la schiena, come se dovessero portarlo in galera. È arrivata l’ambulanza, che era ferma qui davanti, e l’hanno caricato. Ma lui non si muoveva" racconta Maria Terezia ai microfoni di Repubblica, un'amica della vittima che ha assistito impotente a tutta la scena. Non si muoveva perché Andrea era già morto, al suo arrivo al pronto soccorso dell'Ospedale Maria Vittoria è stato appurato l'arresto respiratorio. L'intervento degli agenti di polizia per il Tso era stato richiesto dal centro di salute mentale dell'Asl2, con il parere dello psichiatra e dei sanitari del 118. È stata aperta un'inchiesta coordinata dal procuratore Raffaele Guariniello: un'autopsia giudiziaria accerterà le cause della morte di Andrea Soldi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    07 Agosto 2015 - 09:09

    da quanto leggo,siamo ben oltre il reato di tortura tanto temuto ed avversato da questurini e simili,questo è omicidio bello e buono.Poveretto,sto ragazzone,che vita sfortunata,che riposi in pace e che lassu trovi la comprensione e amore negatogli dagli uomini e dallo stato di mer... che ci ritroviamo.A quel signore che lo ha soffocato mortalmente vorrei tanto sparargli due calcioni nei cogl...ni

    Report

    Rispondi

  • allerria

    07 Agosto 2015 - 07:07

    che brava gente tra i p.s. come fanno le selezioni e poi l'addestramento?con i film stile rambo dalla mattina alla sera?

    Report

    Rispondi

  • RogerDoc

    07 Agosto 2015 - 01:01

    Sono il cognato di Andrea, e sono un ufficiale medico dell'AM. Era buono, Andrea. Ho letto che nel referto la Polizia municipale ha negato di aver usato le manette. Ma ieri quando sono accorso al suo capezzale erano ben visibili i segni delle manette ai polsi, così come evidenti ad una visione superficiale i segni di strangolamento. Andremo fino in fondo, fino in fondo! T.Col. Licheri dr.Fortunato

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    06 Agosto 2015 - 21:09

    Abbiate il coraggiio di cambiare il titolo: Andrea è stato assassinato. Spero che i testimoni tengano duro.

    Report

    Rispondi

blog