Cerca

Ingiustizia

Como, si ferma meno di un minuto con l'auto e aria condizionata accesa: multa di 218 euro

Como, si ferma meno di un minuto con motore e aria condizionata accesa: multa di 218 euro

Accosta l'automobile per chiamare i suoi amici e avere informazioni su dove si incontreranno, utilizza l'auricolare, ma non spegne la macchina perché fa caldo e l'aria condizionata è indispensabile, e perché si trova in un posto che non conosce frequentato da gente poco raccomandabile. Meno di un minuto e toc toc, al finestrino di questo ragazzo venticinquenne di nome Cesare bussano gli agenti di polizia, che lo multano per aver sostato con motore e aria condizionata accesi. Accade a Cermenate, un comune in provincia di Como, intorno alle 22.15; la multa è di ben 218 euro.

La difesa - Effettivamente la norma esiste e si tratta di una legge per la tutela ambientale: è l’articolo 157 (comma 7-bis) del codice della strada. Ma il ragazzo, studente di giurisprudenza e volontario dell'Associazione nazionale carabinieri, non ci sta e si difende scrivendo agli amministratori del comune e al Prefetto: “Ho fatto notare agli agenti che ero in sosta regolare da meno di un minuto in un periodo di caldo anomalo, in una zona isolata che non conoscevo. Per la mia incolumità non avevo abbassato i finestrini e spento il motore. Inoltre, si tratta di un’area frequentata da prostitute e quindi clienti, ragazzi con motorini truccati e macchine che sgommano a folle velocità. Tutto questo accade sotto gli occhi dei tre agenti ma il problema della serata sembra essere l’aria condizionata della mia auto. Ho rispetto della legalità e delle forze dell’ordine e davanti a una divisa non mi voglio sentire indifeso, bersagliato e preso in giro. Sanzionare con una cifra stellare uno studente senza lavoro (mentre intorno accadeva di tutto) mi sembra una follia”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    11 Agosto 2015 - 15:03

    io sono sicuro che i vigili urbani vengono scelti in base al loro grado di alta ignoranza .

    Report

    Rispondi

  • perigo

    perigo

    11 Agosto 2015 - 15:03

    Quanto prende di percentuale un vigile quando fa una multa? Domandiamoci prima di tutto questo e forse avremo risposta certa ai mille dubbi che ci vengono quando notiamo comportamenti anomali da parte degli addetti alla sicurezza.

    Report

    Rispondi

  • ioferdy

    11 Agosto 2015 - 11:11

    Entrare in città è un fastidio/seccatura/pericoloso/rischio di furto legalizzaro, ztl, soste, parcheggi a pagameto, meglio frequentare centri commerciali periferici e lasciare morire i centri

    Report

    Rispondi

  • patrenius

    11 Agosto 2015 - 08:08

    Scusate ma il Codice non distingue tra sosta e fermata? Allora d'estate al semaforo rosso tutti in multa. Ma ormai in Italia siamo abituati ai processi di 20 anni per una mela e ai mafiosi in libertà per uno starnuto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog