Cerca

Barbaro omicidio

Catania, 18enne ivoriano nel Cara di Mineo accusato dell'omicidio della coppia 70enne. La figlia: "Colpa dello Stato"

Catania, 18enne ivoriano nel Cara di Mineo accusato dell'omicidio della coppia 70enne. La figlia:

"È anche colpa dello Strato se i miei genitori sono stati uccisi". La durissima accusa arriva da Rosita Solano, figlia della coppia di 70enni uccisa nella loro villetta di Palagonia (Catania) da un 18enne ivoriano, Mamadou Kamara, ospite del centro di accoglienza per richiedenti asilo della vicina Mineo. Lo Stato, sostiene la donna, "permette a questi migranti di venire qui da noi e di fargli fare quello che vogliono, anche rapinare e uccidere". "Il brutale omicidio di una coppia di coniugi settantenni nella propria casa di Palagonia, a Catania, è riconducibile al gesto efferato di un clandestino mantenuto - come vuole questo governo - a Cara Mineo dagli italiani - ha commentato l'onorevole di Forza Italia Daniela Santanchè -. Li paghiamo per ammazzare i nostri. Questa è la situazione della sicurezza nel nostro Paese a fronte della invasione quotidiana che stiamo subendo.


La refurtiva e le tracce di sangue - Il paesino catanese a 10 km dal Cara di Mineo, intanto è ancora sotto choc per il massacro della coppia: lui, 68 anni, sgozzato e lei, 70enne, spagnola, scaraventata dal balcone. Il movente della tragedia sarebbe una rapina. La scoperta su quanto accaduto è stata fatta dalla polizia di Stato dopo controlli sul ritrovamento di un telefonino rubato. Il 18nne ivoriano stava passando i controlli per rientrare nel vicino Centro accoglienza, quando è stato bloccato dagli agenti, che hanno notato anche tracce di sangue sui suoi pantaloni. Nel borsone che l'uomo aveva con sé, la polizia ha trovato telefonini, un pc portatile e una telecamera. Dopo aver chiesto chiarimenti senza ottenerne, sono scattati i controlli su un cellulare e gli investigatori sono risaliti al proprietario e al suo indirizzo a Palagonia. Sul posto si è recata una pattuglia di carabinieri che ha trovato il corpo della donna nel cortile della villetta della coppia e quello dell’uomo in casa, sgozzato. La coppia,rientrata da una decina d'anni dalla Germania, dove lavorava, era conosciuta in paese come una famiglia tranquilla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • esasperata49

    01 Settembre 2015 - 13:01

    purtroppo è vero. Adesso tutti a dire che da dove viene questo tizio non c'è guerra, che è un paese normale . e all'ora xchè cavolo è in Italia. appurato quanto sopra lo si rispedisce subito al mittente senza se e ma da parte di tutti questi buonisti del ca.....o. Ma nessuno dei ns. governanti ha la volontà di farlo xchè perderebbero consensi e soldi.

    Report

    Rispondi

  • BLACKMAGIC

    01 Settembre 2015 - 13:01

    Non è colpa dello Stato italiano. Ma di renzi, alfano, boldrini, gabrielli, mafia capitale, il papa, galantini, monreale, kyenge, chaouki e tutti i preti, i vescovi e i cardinali, coop rosse e associazione dedite all'accoglienza fasulla e del grande magna-magna komunistoide. Vergognatevi e chiedete scusa alla signora Rosita Solano per la perdita dei suoi cari, per mano di un clandestino risorsa.

    Report

    Rispondi

  • maiPD

    maiPD

    01 Settembre 2015 - 12:12

    bisogna che qualcuno esasperato inizi la rivolta e poi molti lo seguiranno altrimenti non cambierà' mai nulla.

    Report

    Rispondi

  • oldpeterjazz

    01 Settembre 2015 - 11:11

    Il sondaggio chiede se renzi e alf_ano devono chiedere scusa ? Nooo !!! Devono DIMETTERSI !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog