Cerca

La difesa

Omicidio Catania, Mamadou Kamara non confessa dopo 13 ore di interrogatorio

Omicidio Catania, Mamadou Kamara non confessa dopo 13 ore di interrogatorio

"Ve l'ho detto, non centro nulla". Continua a ribadire la sua innocenza davanti agli inquirenti Mamadou Kamara, il giovane ivoriano accusato di aver ucciso i coniugi Vincenzo Solano e Mercedes Ibanez nella loro villetta di Palagonìa, domenica 30 agosto. Non sono servite le 13 ore di interrogatorio del capo della Squadra Mobile di Catania, Antonio Salvago, né le domande sull'accaduto ripetute fino alle 11 di sera per far confessare il giovane. "Che cosa ci faccio qui? Perchè non mi lasciate andare a casa?", ha ripetuto più volte l'ivoriano senza mai cedere.

Eppure le prove contro di lui non lasciano dubbi:gli inquirenti hanno trovato un borsone di Kamara che conteneva diversi oggetti rubati dalla casa dei coniugi uccisi. E ancora, sul cellulare del giovane è stata trovata una foto in cui indossa gli stessi pantaloni che sfoggiava anche il giorno dopo l'omicidio, questa volta imbrattati di sangue. Ma niente, Kamara rimane impassibile, nega e mente. Dice di essere uscito dal centro di accoglienza di Mineo (Catania), dove soggiorna, alle 6 e poi di essere rientrato alle 6,20. Falso. Le registrazioni del centro registrano solo l'entrata delle 6,20 senza nessuna uscita prcedente.Con tutta probabilità quindi, l'ivoriano ha scavalcato i muri per fuggire e consumare il delitto.

La mancata confessione di Kamara alimenta il clima di polemiche cresciuto negli scorsi giorni. "E' anche colpa dello Stato se i miei genitori sono stati uccisi perché permette a questi migranti di venire qui" aveva detto la figlia delle vittime, Rosita Solano. Mentre Matteo Salvini ha subito attaccato Matteo Renzi Angelino Alfano definendoli "pericolosi" per il Paese e ha ribadito che il centro di immigrati di Mineo è "un ostello per clandestini da 100 milioni di euro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pa2ndiaye

    02 Settembre 2015 - 09:09

    tutto un complotto della mafia per mettere in cattiva luce i immigrati e creare confusione sono convinto che questi ragazzi hanno una paura non hanno nessun strumenti per mettere su un crimine e stato incastrato da persona mal intenzionate che squalore

    Report

    Rispondi

  • rotario

    rotario

    01 Settembre 2015 - 22:10

    La democrazia non serve per chi se ne frega della democrazia

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    01 Settembre 2015 - 22:10

    AH! È COSÌ? A MISSIONE COMPIUTA VUOLE TORNARE IN AFRICA... A BAMBOCCIONA KONGOLESE, MA 'STO TUO PROTETTO NON ERA FUGGITO DA GUERRA, PERSECUZIONE E FAME? E ADESSO VUOLE TORNARCI PER EVITARE LA GALERA? NON GLI HAI DETTO CHE IN ITALIA, IN GALERA CI VANNO SOLO I CITTADINI ONESTI CHE SI DIFENDONO, MENTRE A FAR USCIRE I KRIMINALI CI PENSI TU?

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    01 Settembre 2015 - 21:09

    un altro kabobo!e magari gli daranno pure la seminfermità..!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog