Cerca

La tragedia

Brescia, 41enne uccide l'ex ragazza di 18 anni e poi si suicida. Non accettava la fine della relazione

Brescia,  41enne uccide l'ex ragazza di 18 anni e poi si suicida. Non accettava la fine della relazione

Un caso tragico di omicidio-suicidio è accaduto in tarda serata a Sedena di Lonato, in provincia di Brescia. Un uomo di 41 anni, Luigi Cuel, ha ucciso la sua ex fidanzata moldava 18enne, Cezara Muesteata, residente a Castiglione delle Stiviere (Mantova) e studentessa a Desenzano del Garda (Brescia), e poi si è tolto la vita. I due si erano incontrati perché la ragazza aveva deciso di troncare la loro relazione. L'uomo non sarebbe riuscito ad accettare la sua scelta e ha deciso di commettere il gesto folle. Dopo una lite degenerata, l'uomo l'ha soffocata con delle fascette, poi l'ha accoltellata e infine si è tolto la vita impiccandosi ad un albero. 

Una lettera per spiegare l'omicidio - A lanciare l'allarme  è stato un passante, che ha notato i due corpi senza vita tra i campi e le strade sterrate, e ha provveduto a chiamare i soccorsi. Ma al momento dell'arrivo del 118 i due fidanzati erano già morti, anche se sarà l'autopsia disposta dal magistrato di turno a stabilire con certezza le cause del decesso. I carabinieri di Desenzano che procedono alle indagini hanno trovato anche una lettera scritta dal 41enne nella quale spiegherebbe le ragioni della furia violenta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    02 Settembre 2015 - 19:07

    e Salvini che dice, ah, già... allo sciacallo non frega niente

    Report

    Rispondi

    • lombardi-cerri

      03 Settembre 2015 - 06:06

      E chry cosa sta facendo con quella mezza riga ? Puro sciacallaggio !

      Report

      Rispondi

blog