Cerca

Pubblicità

Spot olio Cuore mente su colesterolo

Spot olio Cuore mente su colesterolo

La pubblicità dell'olio Cuore fa discutere il mondo dell'alimentazione. Una famigliola felice è seduta a tavola per il pranzo. Tra chiacchiere e sorrisi condiscono i cibi con una bottiglia di olio Cuore e una voce fuori campo dice "Ogni giorno Cuore con acido linoleico che aiuta a controllare il colesterolo”. Secondo quanto segnalato dal Fatto Alimentare però, nello spot c'è qualcosa di non veritiero.

Scorrettezze - La pubblicità risulta scorretta perché usa delle parole diverse rispetto a quelle richieste dal regolamento che invece prevede queste scritte : “L’acido linoleico contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue”.
Quindi l'olio della famosa marca non abbassa il colesterolo, come lo spot faceva intuire, ma lo mantiene nella norma, senza particolari effetti benefici. Altri dubbi sui metodi di comunicazioni, non proprio trasparenti, arrivano esaminando l'ettichetta del prodotto. Qui viene semplicemente trascritto lo slogan che passa in tv senza chiarificare la questione.

Denunce - Il Fatto Alimentare non ha perso tempo e ha già segnalato il problema all'Antitrust e a questo proposito dice:" A nostro avviso sia pubblicità sia la confezione non sono a norma e ingannano il consumatore". Da ricordare inoltre che l'olio Cuore non è nuovo a denunce all'Autorità Garante. Qualche anno fa un messaggio pubblicitario era stato censurato perché garantiva elementi di leggerezza nel prodotto che in realtà non c'erano. Chissà se questa volta finirà allo stesso modo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    07 Settembre 2015 - 15:03

    Usate SEMPRE olio extravergine di oliva ottenuto con mezzi di spremitura MECCANICI.Quelli che possono vadano al frantoio a prenderselo.Lasciate perdere quello di semi vari e particolarmente quello di semi vari,compreso quello di vinacciolo.Vi avvelenano.

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    05 Settembre 2015 - 17:05

    Credo proprio che anche in queste cose ci siano figli e figliastri. Se l'azienda è potente o "Furba" le cose sono Differenti. Francori2012

    Report

    Rispondi

    • marioangelopace

      05 Settembre 2015 - 20:08

      sai che novità! La legge si applica al nemico e si interpreta per l'amico.

      Report

      Rispondi

  • oldpeterjazz

    05 Settembre 2015 - 16:04

    Ulteriore pubblicità, tutto sommato non negativa.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    05 Settembre 2015 - 15:03

    Sono anni che in tv appare la pubblicità dell'olio cuore e ,solo ora ,l'antitrast si accorge che è ingannevole. In tutti questi anni probabilmente dormiva o erano ancora a tavola.

    Report

    Rispondi

blog