Cerca

Rivoluzione vaticana

Nullità matrimonio, Papa Francesco riforma la Sacra Rota: al vescovo la decisione sulle nozze

Nullità matrimonio, Papa Francesco riforma la Sacra Rota: al vescovo la decisione sulle nozze

Varata la storica riforma del matrimonio. D'ora in poi sarà il vescovo locale che deciderà sulla nullità, o annullamento, delle nozze. Lo stabilisce l'attesissima riforma della Sacra Rota varata da Papa Francesco. Accogliendo quanto avevano chiesto i vescovi di tutto il mondo nei Sinodi del 2005 e del 2014, il Santo Padre ha reso più rapide e meno costose le procedure, attribuendo al vescovo diocesano la responsabilità di essere il giudice competente a pronunciare la sentenza quando le ragioni della nullità sono evidenti o riguardano la mancanza di fede che può aver viziato il consenso dei coniugi.

Processi ordinari - La portata della decisione è storica, anche se il Papa non elimina l'esistenza dei processi ordinari. Stando alle nuove regole, se il vescovo stabilisce che si faccia un processo ordinario, dovrà essere celebrato entro dodici mesi al massimo, e la sentenza sarà esecutiva se non ci sarà appello o le motivazioni dell'appello saranno manifestamente infondate. Non serviranno più, dunque, due sentenze conformi, una circostanza che dilatava notevolmente i tempi.

La task-force - Ai due motu proprio varati dal Papa, uno per il rito latino e l’altro per quello orientale, ha lavorato una Commissione istituita appositamente l’anno scorso per occuparsi della questione. L’iter individuato è breve ma non può essere definito sommario né amministrativo, in quanto il vescovo eserciterà pienamente la funzione giurisdizionale tutelando la verità nei singoli casi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beatles14

    10 Settembre 2015 - 00:12

    Le violenze non mi pare siano diminuite col divorzio anzi.... adesso è tutto un diritto!!!! Per questo stiamo "così bene" Divorzio, aborto e vai con la gioia radicale! Doveri non se ne parla neh? Se un matrimonio fallisce uno si separa e vive da solo,è il male minore! Ora è una moria di matrimoni, per questo siamo così felici. Grazie Pannella, a te sì che piace sto papa!

    Report

    Rispondi

    • ramadan

      10 Settembre 2015 - 11:11

      per beatles14 :lei mi pare peggio che fondametalista,è irragionevole. mi spiega perchè se un matrimonio fallisce una persona deve rinunciare ad avere ancora una vita di affetti . uno non può sbagliare insomma; ma il perdono non è una caratteristica del cristianesimo? meno male che ci sono stati pannella e - non lo dimentichi la bonino e che le persone che la pensano come lei sono una minoranza

      Report

      Rispondi

  • beatles14

    09 Settembre 2015 - 00:12

    io sono fondamentalista cattolica e me ne vanto! Detesto questo papa che sta distruggendo il poco che restava: la sacra rota "scioglieva" il matrimonio dei ricchi (1° errore) ora i vescovi "scioglieranno" anche quello dei poveri (2° errore) Da quando 2 o più errori fanno una cosa giusta? RASSEGNATEVI, il matrimonio cattolico è e deve restare INDISSOLUBILE, nessuno è obbligato a sposarsi in Chiesa

    Report

    Rispondi

    • ramadan

      09 Settembre 2015 - 13:01

      ma lei mi pare non capisca il problema che non è quello di sposarsi in chiesa o meno ma di capire che se le cose non vanno bisogna rimediare. o lei giustifica 'omicidi e violenze che si verificano quando un matrimonio, anche fatto in chiesa, entra in crisi ? quante volte ne abbiamo letto sui giornali ? allora cosa è meglio sciogliere il matrimonio o accettare le violenze? a lei la scelta.

      Report

      Rispondi

  • coruncanio

    08 Settembre 2015 - 16:04

    Nel titolo si parla di gratuitá, poi nell´articolo si dice diminuzione di costi. Cos´é sbagliato il titolo o l´articolo ?

    Report

    Rispondi

  • attualità

    08 Settembre 2015 - 16:04

    Questo papa e' venuto proprio in un momento sbagliato per la chiesa..... Portera' la societa'alla distruzione dei valori umani.....Poco alla volta ci sta' riuscendo . E' scritto nei libri dei gesuiti...Il papa nero e' lui.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog