Cerca

Unioni civili

Il Parlamento europeo bacchetta l'italia sui matrimoni gay

Il Parlamento europeo bacchetta l'italia sui matrimoni gay

Il Parlamento europeo ha richiamato nove stati membri tra cui l'Italia sui matrimoni gay. In materia di unioni tra persone dello stesso sesso, Strasburgo ha raccomandato di adeguare il sistema legislativo, offrendo la possibilità di istituzioni giuridiche come la coabitazione, le unioni di fatto registrate e il matrimonio per le coppie gay. La richiesta è inserita nel paragrafo 85 del rapporto sulla situazione dei diritti fondamentali nella Ue approvato oggi a Strasburgo. 

La condanna - Già due mesi fa la Corte europea dei diritti umani aveva condannato l'Italia per il mancato riconoscimento legale delle coppie dello stesso sesso.

La situazione - In questo contesto il ddl Cincinnà sulle Unioni civili è arenato al senato. La maggioranza è fortemente divisa su questo tema. Area popolare (spalleggiata da Forza Italia) e Pd continuano a scambiarsi accuse sulle responsabilità della frattura. Questa mattina in commissione Giustizia al Senato, sono stati respinti 11 emendamenti centristi al ddl. Gli emendamenti dei popolari puntano a fare in modo che le unioni civili non siano equiparate in termini di garanzie sociali, quali ad esempio reversibilità delle pensioni assegni familiari, ai matrimoni, orientati alla procreazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramadan

    09 Settembre 2015 - 21:09

    perCARLOZANI: non ha risposto alla mia replica al suo commento odierno delle 12.12 ;devo quindi ritenere che è d'accordo con me il che mi fa molto piacere,

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    09 Settembre 2015 - 12:12

    Dove è finita l'indipendenndenza di una nazione ,se la Ue ci multa perchè non trattiuamo bene gli immigrati,ci impone le unioni gay.Una volta per tutte facciamo vedere che abbiamo le palle.Minacciamo di andarcene per conto nostro e sospendiamo i nostri contributi alla Ue che sono di molto superiri a quello che ci danno invece di chinare il capo e porgere le chiappe.

    Report

    Rispondi

    • ramadan

      09 Settembre 2015 - 13:01

      la ue ci multa perchè non rispettiamo le regole che tutti i popoli civili hanno. ma noi siamo un popolo civile ? a te l'ardua risposta ma con argomenti seri per favore.

      Report

      Rispondi

  • ramadan

    09 Settembre 2015 - 12:12

    noi non siamo un paese civile per questo l'europa ci bacchetta. perchè non facciamo un esame di coscienza e ci rendiamo conto che solo paesi molto arretrati hanno gli stessi nostri problemi. noi siamo peggio dei fondamentalisti islamici nei confronti dei gay, un po meno nei confronti delle donne e siamo peggio perchè con la nostra cultura questi problemi non dovrebbero esistere in italia

    Report

    Rispondi

  • Tannhauser1

    09 Settembre 2015 - 10:10

    Tranquilli, ci vorrà qualche anno ma tutto si risolverà in modo naturale: fra un po' l'Europa sarà un califfato islamico (vedi invasioni di musulmani in questi giorni); avete presente cosa fanno ai gay nei califfati islamici?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog