Cerca

Eventi

Fabrizio Corona esce dalla comunità per presentare il suo film

Fabrizio Corona esce dalla comunità per presentare il suo film

Prima gli appelli "free Corona", poi l'addio al carcere e l'arrivo in comunità da Don Mazzi e infine una serata libera. Il re dei paparazzi Fabrizio Corona, dopo quasi tre anni di prigione, la sera dell'8 settembre è tornato in pubblico grazie a un permesso del giudice di Sorveglianza. L'occasione: la proiezione, in un cinema di Milano a due passi dal Duomo, del suo film "Metamorfosi" nel quale Corona racconta il suo cambiamento.

Bagno di folla - Ad accogliere il re dei paparazzi, che sta scontando la sua pena per avere ricattato alcune star con le sue foto, c'erano celebrities e personaggi del mondo glamour che tanto Fabrizio aveva frequentato negli anni d'oro. Ma anche giovani fan in delirio per lui. E tutt'intorno alla sala campeggiavano cartelloni pubblicitari con il suo volto. Il più apprezzato, senza dubbio, quello di un prosecco che recita la frase."Corona la tua libertà". Fabrizio però non ha potuto rispondere alle molte domande che gli sono state fatte. "Sono qui per il mio lavoro ma non posso lasciare dichiarazioni", ha detto.

Il cambiamento - I tempi del glamour e della mondanità sembrano solo un ricordo per Corona. "Ringrazio il magistrato che mi ha dato l'opportunità di essere qui", ha detto come prima cosa. E poi ha proseguito, commosso:"Ho provato dolore in carcere ma mi è servito". Un Corona diverso e meno vip dunque, anche se il successo che riscuote tra i suoi seguaci è sempre alto a giudicare dalla folla che lo ha accolto. Ma, come dice il legale del paparazzo, Ivano Chiesa:"Non possiamo impedire alla gente che conosce Fabrizio e che lo ama di venire qui a vedere un film su di lui".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ValeryMonaco

    09 Settembre 2015 - 18:06

    Ahi che dolore, don Mazzi non mi lascvia esibire (quasi visto che sono qui) perché ... prima lui, ovvio.

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    09 Settembre 2015 - 15:03

    E fatela finita, con 'sto Corona! Ha messo la testa a posto? Bene, buon per lui, auguri, ma basta!

    Report

    Rispondi

  • VICOVASTO

    09 Settembre 2015 - 13:01

    Finché vi saranno idioti/e che seguono cose di questo genere ci meritiamo qualunque cosa, magari lo faremo anche non so Parlamentare? dopo lo schifo imperante non me ne meraviglierei.....VERGOGNA!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    09 Settembre 2015 - 13:01

    Di Corona non mi interessa nulla ma la giustizia italiana, quella è veramente degradante. Delinquenti rom, extracomunitari negri (vedi il nigeriano che ha ammazzato a Milano 4 persone) sono giudicati per poi ritornare in libertà senza problemi grazie ai giudici rossi. Corona che avrà sicuramente le sue colpe però non ha ammazzato nessuno ma è italiano ed è stato praticamente torturato in carcere

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog