Cerca

Il sospetto

Yara Gambirasio, sugli slip la terza traccia di Dna. Il sospetto: "Qualcuno inquina l'indagine"

22
Yara Gambirasio, sugli slip la terza traccia di Dna. Il sospetto:

Una rivelazione che potrebbe cambiare le sorti nelle indagini sull'omicidio di Yara Gambirasio. A rimettere tutto in discussione è il protagonista assoluto dell'intero caso: il Dna. Secondo lo studio di Marzio Capra, ex vicecomandante del Ris di Parma consultato anche nel caso dell'omicidio di Chiara Poggi, sugli slip di Yara c'è la presenza di un terzo Dna. Non solo quello della vittima e quello del presunto assassino Massimo Bossetti, dunque, ma anche quello di un altro individuo che però non è mai stato identificato. 

Il dubbio - "Non si sa a chi appartenga. Nessuno si è preoccupato di scoprirlo", ha rivelato il tecnico forense, che fa parte del pool difensivo di Bossetti, al settimanale Oggi. A quanto pare, sempre secondo Capra, "la stessa traccia genetica contiene un Dna nucleare e due mitocondriali di tre persone diverse. Una mostruosità scientifica mai vista perché contro natura". Come è possibile? Per l'ex Ris c'è una sola spiegazione: la cancellazione selettiva. "Fatta da chi? - si chiede Capra -. Qualcuno ci ha messo le mani? Perché? No, mi rifiuto di pensarlo". Frasi, quest'ultime, che se confermate renderebbero il caso ancor più difficile da risolvere.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kolosimo

    12 Settembre 2015 - 17:05

    Con la condanna di Bosetti. Un uomo semplice, ignorante, primo motivo di condanna. Contrariamente al pm che stenta ad apparire come persona capace a giudicare.

    Report

    Rispondi

  • afadri

    11 Settembre 2015 - 18:06

    Evviva...siamo di fronte ancora a un livello di indagini di stampo diletantesco.Pensiamo solo a quella quantità di danaro spesa sino ad ora...con risultati che se confermati dovrebbero mandare in galera gli inquirenti anziché Bossetti. Ne abbiamo anche prove recenti della Cassazione per il giallo di Perugia.

    Report

    Rispondi

  • sfogolibero

    11 Settembre 2015 - 14:02

    Errori giudiziari? Perizia nelle indagini? Mah... Dicono che qualche procura italiana voglia aprire un fascicolo d'indagine sulle cause di morte dei nuovi ominidi scoperti in Sudafrica. Potrebbero esserci dei capi d'accusa...Non si sa mai che non scoprano qualche altro malaffare...hai visto mai...magari è stato a Berlusconi...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media