Cerca

Un giallo in piena regola

Frosinone, cacciatore morto: non è stato un cinghiale, ma un colpo di fucile

Frosinone,  cacciatore morto dissanguato. Danno la colpa al cinghiale ma i medici trovano un pallettone

Lo hanno trovato morto in una pozza di sangue vicino alla sua abitazione. Lui era un cacciatore, Luciano Bondatti. Impegnato in un'escursione a Ferrentino, in provincia di Frosinone, subito si è pensato che ad ucciderlo fosse stato l'attacco di un cinghiale. Secondo una prima ricostruzione infatti l'uomo si sarebbe avvicinato troppo a un branco di cinghiali che lo avrebbero azzannato. Ma il fatto è stato successivamente smentito. Una volta trasportato in obitorio, i medici sono stati in grado di risalire alle vere cause del decesso: hanno trovato un pallettone all'interno della coscia dell'uomo. Un colpo di fucile, quindi, gli ha reciso l'arteria femorale, uccidendolo. Lo scenario, dunque, è mutato radicalmente: incidente di caccia oppure omicidio?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog