Cerca

L'omicidio di Yara

Massimo Bossetti, la difesa: "E' stato omicidio di gruppo"

Massimo Giuseppe Bossetti

Se non è stato Massimo Bossetti, chi ha ucciso Yara Gambirasio?. "Io non sono stato" continua a dichiarare il muratore di Mapello in carcere con l'accusa di aver ammazzato la tredicenne a Brembate. Per questo i difensori Claudio Salvagni e Paolo Camporini hanno chiesto e ottenuto l'acquisizione dei dati grezzi della traccia genetica ritrovata sugli indumenti della ragazzina. "Potrebbe essere - annuncia a Il Giorno Salvagni - la base per chiedere una perizia sulla traccia impressa sulla povera Yara". Perché Yara e Bossetti "appartengono a due mondi opposti, inconciliabili. Era impossibile che una ragazza come Yara avesse anche una semplice amicizia con un quarantenne".

Secondo la difesa si è trattato di un omicidio di gruppo. Risulta infatti che Yara aveva preso due libri dalla biblioteca di Brembate di Sopra: "Brutta!" di Constance Briscoe, storia di una ragazzina vittima di bullismo, e "Piantatela! Chi ha detto che il bullismo esiste solo fra i maschi?" di Jacqueline Wilson. La mamma di Yara nega però che la figlia fosse derisa dai coetanei a scuola: "La chiamavano Yara Toyota per il nome e per l'apparecchio ai denti. Le scivolava addosso, anche perché non capitava solo a lei".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SereSerenella

    14 Marzo 2016 - 13:01

    Finalmente una prospettiva diversa in questa unanimità dei media e dei sedicenti esperti che hanno creato il mostro: la pista dell'omicidio di gruppo è stata percorsa? Movente? L'invidia: Yara vinceva tutte le gare, le modalità? Più ferite inferte con piccole lame e diversa forza e la stupidità (crudelissima) di lasciarla ancora viva.....Sono modalità da "rozzo" muratore, consumato pedofilo?

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    14 Settembre 2015 - 08:08

    Non volete ammettere che la scienza lo ha incastrato ben bene , senza via di scampo , se pensate il contrario siete complici dell'omicidio di una ragazzina innocente ....

    Report

    Rispondi

    • walter112

      14 Settembre 2015 - 17:05

      Forse esageri un pochino con le invettive, nella legislazione americana, e tedesca, un DNA non ripetibile non puo essere portato a prova in tribunale. Ed è giusto questo, poiche un DNA fatto una sola volta e non ripetibile, .......chi assicura che il laboratorio non abbia sbagliato, od addirittura falsificato l'esame? Quando si deve trovare un colpevole a tutti i costi, bisogna sempre stare.......

      Report

      Rispondi

  • Janses68

    14 Settembre 2015 - 08:08

    E allora spiegatemi le ricerche su internet di bossetti il pervertito ?? E' lui il colpevole impiccatelo che e' meglio... non merita di vivere un secondo di piu'.

    Report

    Rispondi

  • lolalola1941

    13 Settembre 2015 - 21:09

    Io ho sudato spesso sopra a degli attrezzi cacciaviti,martelli, taglierini... ci ho anche tossito, starnutito ,siccome non vengono mai lavati dopo mesi,anni vi si può trovare il mio dna?. Se qualcuno ci commette un omicidio posso venire arrestata? Vorrei sapere grazie lola

    Report

    Rispondi

blog