Cerca

In lacrime

Forlì, un promotore finanziario perde 9,4 milioni di euro al casinò: erano soldi dei suoi clienti

Forlì, un promotore finanziario perde 9,4 milioni di euro al casinò: erano soldi dei suoi clienti

I soldi dei suoi clienti, un promotore finanziario di 61 anni, se li giocava al casinò. Niente investimenti azzeccati, niente interessi o piani strategici per guadagnare di più. Ma un capitale, di ben 9,4 milioni di euro, bruciato tra giocate, viaggi, hotel di lusso e voli in prima classe. È quello che ha fatto un promotore di 61 anni, come riporta il Sole 24 Ore, originario di San Piero in Bagno, che in lacrime, nel marzo 2015, si è presentato negli uffici dell guardia di Finanza di Forlì per confessare tutto.

La truffa - Il promotore raggirava proprio tutti, anche i suoi parenti. Suo cognato, per esempio, ha visto sfumare in un colpo solo un patrimonio di 600 mila euro. E così anche avvocati, imprenditori e commercialisti. Solo i primi clienti, pochi fortunati, hanno assistito felici alla crescita dei loro guadagni, con addirittura anche un aumento del 20% delle somme investite. Peccato che poi, tutto il resto, sia stato sperperato nelle sale da gioco. Il sistema che il promotore usava per truffare le persone era ben organizzato: documentazione attestante gli investimenti, falsificazione dei loghi di note società finanziarie e visite periodiche a Milano per rassicurare i più diffidenti. 

La confessione - Il giocatore seriale, alla fine però, si è pentito. È entrato in lacrime negli uffici dei finanzieri e ha confessato tutto. "Non voglio più tornare a casa" - ha detto l'uomo - "lasciate che resti qui in caserma". Troppe la vergogna e l'umiliazione che avrebbe dovuto affrontare una volta confessato tutto. Sua moglie, infatti, non sapeva nulla né del vizio del gioco del promotore, né dei danni recati ai clienti con la sua ben organizzata truffa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filen

    filen

    14 Settembre 2015 - 18:06

    Ma c è ancora gente che da soldi ai broker quando possono investirli loro direttamente tramite internet è proprio vero che il mondo è fatto per i furbi

    Report

    Rispondi

  • routier

    14 Settembre 2015 - 16:04

    La fiducia nel prossimo è un sentimento positivo, ma i miei soldi li affido solo alle mie mani.

    Report

    Rispondi

  • cicalino

    14 Settembre 2015 - 16:04

    Francamente non so se ridere o scandalizzarmi...Certo che gli investimenti si fanno in banca. Su quelle fatte 'brevi manu' su base fiduciaria, con capitali spesso "neri" non bisogna troppo affidamento e non c'è nemmeno diritto di rivalsa !!

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    14 Settembre 2015 - 14:02

    Il dramma è dei suoi clienti non del broker

    Report

    Rispondi

blog