Cerca

I taxi del governo

Nel mese di luglio 45 voli di Stato per i ministri di Renzi

Nel mese di luglio 45 voli di Stato per i ministri di Renzi

Scandalo per il volo di Stato con cui il premier Matteo Renzi, sabato scorso, è volato allo Us Open di tennis per vedere la finale tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci. Ma è poco più di un mese prima che l'utilizzo dei voli blu da parte dei ministri del suo governo, ha toccato picchi davvero scandalosi. Il conto in tasca alla squadra di Renzi lo ha fatto il sito lanotiziagiornale.it, secondo cui nel mese di luglio i voli blu sono stati ben 45, ovvero una media di uno e mezzo al giorno. probabilmente un record in tutta la storia repubblicana.

Ad avere diritto a un volo di Stato, senza autorizzazione, sono solo 5 cariche istituzionali: presidente della repubblica, presidente del consiglio, presidenti di camera e senato e presidente della corte costituzionale. Tutti gli altri, ministri in primis, non possono usarli, dovendo optare per i più economici voli di linea (treni compresi). A meno che, dice la legge, non dimostrino a palazzo Chigi che in quel determinato giorno, e in quella determinata ora, non era possibile trovare un volo di linea

Ora, nell’elenco di 45 voli di Stato effettuati dai membri del Governo a luglio, sono molti quelli in teoria coperti da voli di linea. Il 3 luglio, per esempio, il ministro dell’interno Angelino Alfano è volato da Roma a Catania. Il 7 luglio il collega degli Esteri Paolo Gentiloni ha fatto un volo andata e ritorno Roma-Milano. L’11 luglio il titolare dell’Economia Pier Carlo Padoan è volato da Roma a Bruxelles. Stessa tratta effettuata ancora da Gentiloni il 19 luglio. E così via.

Alla fine, nel mese di luglio, la classifica per ministro dei voli di stato è la seguente: Gentiloni 12, Pinotti 10, Alfano 9 e Padoan 5 (a seguire gli altri).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vito94

    22 Settembre 2015 - 02:02

    Ma perché questi mascalzoni non se ne vanno affanculo dove devono andare con i propri mezzi??

    Report

    Rispondi

  • fepi65mi

    16 Settembre 2015 - 11:11

    era necessario andare?? con tutto quello che avrebbe da fare in italia...vale sempre il detto "predica bene e razzola male"...

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    16 Settembre 2015 - 10:10

    E ce chi a bracca aperte bocca aperta e viso sognante lo guarda e lo inneggia come il padre eterno e salvatore della patria!!! Che paese di pagliacci!! Capisco adesso perché se ne ordinato uno tutto suo speso 170.000.000 di€ (che il paese "può" serenamente "permettersi") cucito su misura con play station (INDISPENSABILE) e il doppio del precedete. l'altro glielo "rubavano" sempre i suoi ministri!!

    Report

    Rispondi

  • kontros

    16 Settembre 2015 - 09:09

    …e ve ne accorgete solo ora degli abusi sui voli di stato? qualche anno fa Berlusconi ci portava in Sardegna carichi di troiame ,ruffiani e ballerini…quelli erano voli di stato vero Libero? mai una parola sul quel puttanaio navigante a spese dei cittadini...

    Report

    Rispondi

    • gescon

      16 Settembre 2015 - 12:12

      Non so se erano puttane o se in mezzo c'erano parenti tuoi. E' sicuro che il Cav. viaggia sempre a spese proprie. Diversamente i sx. lo avrebbero già scuoiato. Ci vuole un po' di decenza visto che siete razza superiore. Dimenticavo voi non siete razzisti !

      Report

      Rispondi

      • sebin6

        20 Ottobre 2015 - 17:05

        "il Cav. viaggia sempre a spese proprie", adesso si, ma prima no, mi sa che non sei ben informato.

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

blog