Cerca

Feste sospette

Catania, manifesti appesi in città per il battesimo del figlio di un pregiudicato. La questura li rimuove

Catania, manifesti appesi in città per il battesimo del figlio di un pregiudicato. La questura li rimuove

Un battesimo in grande stile, sbandierato su manifesti 6x3 in tutta la città di Catania. Una festa imperdibile, quella in onore del piccolo Antonio Felice Rapisarda, organizzata per domenica 20 settembre dai suoi genitori. Peccato che, proprio il padre del bambino, sia quel Francesco Rapisarda, detto Ciccio Ninfa, ben noto agli investigatori come collaboratore del clan Laudani, indagato in passato per associazione mafiosa.

La festa - “Battesimo di Antonio Felice Rapisarda. Questa creatura meravigliosa è…cosa nostra”. Così recitavano i manifesti che, con un'ordinanza del questore di Catania Marcello Cardona, sono stati rimossi. E, in più, come scrive Repubblica, le autorità locali hanno fatto sapere che ci sarà un controllo molto stretto sulla festa privata di domenica alla quale sono stati invitati anche molti vip. Tra i nomi più famosi compaiono quelli di Andrea Azzurra di The Voice, di Angela di Uomini e Donne, di Claudio Tropea da Io Canto e, per finire , di una sfilza di cantanti neomelodici, da Luigi Di Pino a Dany Diamante e Gianni Narcy.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    20 Settembre 2015 - 18:06

    povero piccolo, crescere in una famiglia di coglioni

    Report

    Rispondi

  • exbiondo

    20 Settembre 2015 - 18:06

    sembrano il manifesto del circo, solo un po' più colorato di quello di Moira Orfei e con gli animali in mostra. mammamia che cafonata terrona

    Report

    Rispondi

  • itas50

    20 Settembre 2015 - 13:01

    e chi azzo lo vuole !!....... ogni scarrafone è bello mamma sua !!!!!

    Report

    Rispondi

  • exbiondo

    20 Settembre 2015 - 11:11

    che cafonata, roba da rom

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog