Cerca

Il delitto che sconvolse Milano

Jucker, uccise la fidanzata nel 2002 torna in liberà grazie alla buona condotta

Il rampollo della Milano-bene, grazie a buona condotta e indulto ha scontato in carcere poco più di 10 anni

Ruggero Jucker

Libero per buona condotta. Ruggero Jucker che nel 2002 ha ucciso e fatto a pezzi la sua fidanzata di 26 anni, Alenya Bortolotti nella sua casa in pieno centro a Milano è tornato in libertà grazie alla buona condotta e all'indulto. Una storia che sconvolse la Milano-bene, quella di Jucker (rampollo di una nota famiglia) che con un coltello per il sushi, al grido "Sono Bin Laden", fece a pezzi la sua bellissima fidanzata nella notte tra un venerdì e un sabato di un luglio caldissimo. Grazie al rito abbreviato Jucker wevitò in primo grado la condanna all'ergastolo, gli furono inflitti trent'anni di reclusione poi ridotti a sedici. Jucker è tornato in liberà il 21 gennaio scorso, non sarà neanche ricoverato in un struttura specializzata come prevedeva la sentenza. Ha solo l'obbligo di firmare periodicamente un registro delle forze dell'ordine. La famiglia Jucker non ha voluto commentare la scarcerazione, è trapelato solo che il 46enne sta studiando per prendere la seconda laurea. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • OIGRESINOR

    13 Febbraio 2013 - 19:07

    per questo ti sbattono dentro il DG di Finmeccanica ma guarda caso il DG di Montpaschi e' in giro e gli viene pure dato tempo di "riorganizzarsi" prima di rispondere ... E' uno scandalo. Siamo altro che in dittatura. Siamo nel casino dei nullafacenti e parassiti. Per cui chissenefrega se uno psicotico assassino viene messo in liberta'...poi piangono i BR che muoino a quelli vivi danno lavoro e pensione...ma per piacere!

    Report

    Rispondi

  • Fonzy

    13 Febbraio 2013 - 19:07

    ...se però sbagli il rigo 13 quadro E della dichiarazione dei redditi... ti mettono in cella con 6 magrebini e gettano via le chiavi !

    Report

    Rispondi

  • geisser

    13 Febbraio 2013 - 18:06

    assurdo , indecente !!!si inquisisca/no il/i giudici che hanno decretato questo schifo di sentenza . Per un delitto così si prende il tipo lo si caccia in galera e si butta la chiave . Anche se non vedo perchè la società debba spendere per mantenre seppure in carcere un mostro simile .In questo caso una bella ghigliottina alla francese sarebbe molto più utile e meno caro e la giustizia sarebbe in questo caso più rieducativa . Infatti così cosa insegna?? =fai pure fuori la tua compagna con 22 coltellate , tanto dopo qualche annetto di galera con le carceri piene , un pò di seminfermità mentale ed un pò di buona condotta esci e vai ai domiciliari e poi che se ne frega. Bello !! Se questa è la rieducazione che i giudici italiani volgiono dare !!

    Report

    Rispondi

  • sandros

    13 Febbraio 2013 - 15:03

    Per quel Giudice forse per aggravante di crudeltà le coltellate dovevano essere almeno 1000! Ma si vergogni e si dimetta. Non abbiamo bisogno di questi Giudici

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog