Cerca

Istruzione in Campania

Angela Cortese: ottime possibilità per gli studenti universitari

Angela Cortese: 15milioni di euro per la scuola campana

Dopo cinque anni della disastrosa amministrazione Caldoro, la Campania prova a ripartire con Vincenzo De Luca e la sua squadra di governo. Un occhio, di riguardo viene dato a tutta la filiera dell'istruzione; da molti considerata il principale fattore di sviluppo della comunità e dell’economia. Di essa si occuperà Angela Cortese, della segreteria di presidenza del neo Governatore, che senza perdere tempo appena ricevuto l'incarico (poche settimane fa) subito si è data da fare con progetti mirati, chiari e decisi; come l'investimento di 15 milioni di euro a favore degli studenti.

La consigliera - Il neo Governatore non può permettersi errori e la scelta della Cortese per tale incarico è tra le migliori. Una donna forgiata dalla scuola e dalla politica e da una vita al loro servizio: insegnante laureata cum laude, ricopre molti ruoli politici come dirigente della CGIL Scuola, assessore provinciale con deleghe alle Politiche Scolastiche, al Diritto allo Studio, all’Edilizia e Pianificazione Scolastica; componente nella Segreteria dell’Assessore all’istruzione Formazione e lavoro della Regione Campania; inoltre Presidente della Commissione d'Inchiesta Anticamorra.

Le mosse vincenti - La prof. Cortese conosce bene i problemi della scuola campana ed il suo obiettivo è quello di costruire una "buona scuola" che rispetti ed aiuti gli alunni a realizzare i propri sogni formandoli per la vita di tutti i giorni, affinchè loro stessi possano poi aiutare a risanare il paese. Investire nell'istruzione vuol dire arginare anche quello che è il flusso di fuga dei cervelli che sempre più si allontanano non solo in cerca di lavoro ma anche di strutture che riescano a sostenerli pur solo con tasse inferiori e borse di studio. In Campania infatti sono ben 5 anni che queste non vengono erogate e su tali ritardi la Regione interverrà quanto prima. Si torna a parlare dell'unificazione delle Adisu, come avvenuto con ottimi risultati in Emilia-Romagna, Toscana e Puglia, riforma che garantirebbe totale trasparenza dell’amministrazione e tempistiche certe per i bandi e per le erogazioni. Insomma alla Regione c'è già chi si è rimboccato le maniche e con queste prerogative Angela Cortese manda un segnale forte di cambiamento e miglioramento. D'altronde: "l'istruzione è l'arma più potente per cambiare il Mondo" (Nelson Mandela).

di Mirko Mazzola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog