Cerca

Mercato

Unilever acquisisce Grom, azienda italiana leader del gelato

Unilever acquisisce Grom, azienda italiana leader del gelato

Un'azienda italiana leader nel settore del gelato, con 67 negozi in Italia e nel mondo, rinuncia alla sua unicità. Si tratta di Grom, fondata nel 2003 a Torino e marchio premium in Italia, che l'1 ottobre è stata acquisita dal gigante Unilever.

L'accordo - Da Torino, i soci Federico Grom e Guido Martinetti garantiscono che "il business resterà autonomo e continuerà a essere gestito da noi". La collaborazione, in casa Grom, è vista come "una straordinaria occasione per continuare il percorso virtuoso che ha caratterizzato la storia dell'azienda, basato sulle migliori materie prime e sulla valorizzazione del gelato italiano di qualità, portandolo nei più importanti mercati del mondo", come si legge in una nota.

Le materie prime - Unilever, gigante con un fatturato da 48,4 miliardi di euro (nel 2014), già presente nel settore del gelato con i marchi Algida e Magnum, rappresenta inoltre la possibilità di espandersi nel contesto internazionale. E sul dubbio che la cura degli ingredienti non sia più quella per cui Grom è famoso nel mondo, nessuna preoccupazione, lo assicura Kevin Havelock, presidente Refreshment Category di Unilever: "Condividiamo la stessa passione per il gelato nonché importanti valori aziendali, quali l’attenzione alle materie prime".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fofetto

    02 Ottobre 2015 - 13:01

    Ma avete mai provato a passare la lingua sulle labbra dopo aver mangiato un gelato Algida o Motta? Non avete mai "assaporato" quella sensazione di grasso? Con le marche italiane questa sensazione, anche se non è il massimo, è inferiore. Beh, queste sono le schifezze che vi fanno mangiare le multinazionali. E sapete poi perchè Marinetti & Co. hanno venduto? Incapaci a proseguire e gestire.

    Report

    Rispondi

  • gale84u

    02 Ottobre 2015 - 13:01

    i titolari del marchio avranno finalmente i frutti del loro lavoro.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    01 Ottobre 2015 - 19:07

    ..."Condividiamo la stessa passione per il gelato nonché importanti valori aziendali"A me pare di vedere le stesse scene del film "Vieni avanti cretino"quando Lino Banfi va a lavorare nella fabbrica cibernetica...Tra non molto chiuderà anche questa azienda.E con grande tripudio di bandiere al suono della Fanfara verrà detto che la disoccupazione è scesa.Andate a cavar patate nel campo.Che è meglio

    Report

    Rispondi

blog