Cerca

Perversioni bestiali

Aidaa, la denuncia: "Sesso con cani, cavalli e asini, trovate 15 ville per le orge"

Aidaa, la denuncia:

L'Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa) ha scoperto un circuito di ville utilizzate dagli amanti della zoofilia erotica, la zooerastia. A darne notizia è la stessa associazione, precisando che si tratta di una quindicina di residenze situate in diverse città italiane. La cosiddetta "rete dei siti del sesso con animali" è stata portata luce in seguito a una complessa attività di indagine condotta per circa due mesi attraverso alcune chat riservate. Fingendosi interessati agli appuntamenti, gli investigatori sono riusciti a ricostruire la rete che conta su basi in tutta Italia, con particolare concentrazione a Roma e nelle province di Varese, Cremona e Milano.

"Usano cani, cavalli e asini" - "Quello che è emerso - spiega Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa - è che dietro ai siti pornografici che propongono filmati a pagamento di sesso con animali si nascondono gruppi di oltre 100 persone sparse in tutta Italia". Tra gli animali convolti nel giro, "non solo cani, ma anche asini e cavalli di varia stazza". Altri luoghi, dedicati a orge con la presenza di animali, si trovano nel Grossetano e nelle campagne di Frosinone. "Stiamo pensando di presentare una serie di esposti alle diverse procure per il resto di maltrattamento - aggiunge Croce -. È urgente che la zooerastia sia considerata da subito un reato come da anni chiediamo non solo al governo italiano ma anche all'Unione europea".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filen

    filen

    04 Ottobre 2015 - 20:08

    Ahahah che ammasso di rincoglioniti pervertiti

    Report

    Rispondi

  • Fabius Maximus

    04 Ottobre 2015 - 20:08

    Mi pare -dati i tempi -che non ci sia nulla di cui scandalizzarsi fintanto che qualcuno non proponga il matrimonio ( naturalmente in chiesa) fra un uomo e una zebra con la finalitá di adottare un tricheco.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    04 Ottobre 2015 - 18:06

    I porci già ci sono.Le vacche anche...Mancano solo le troie.

    Report

    Rispondi

blog