Cerca

Scrittore

Raffaele Sollecito si racconta nel libro "Un passo fuori dalla notte"

Raffaele Sollecito si racconta nel libro

Da presunto colpevole dell'omicidio di Meredith Kercher a scrittore. Raffaele Sollecito negli ultimi mesi è cambiato molto. Lo scorso aprile tutte le accuse contro di lui, e contro la sua presunta complice Amanda Knox, sono cadute e Sollecito ha deciso di raccontarsi in un libro. Si chiama "Un passo fuori dalla notte" ed è nelle librerie dal 6 ottobre. In 240 pagine Raffaele parla della sua infanzia, delle sue esperienze e anche di quello che successe la tragica sera dell'1 novembre 2007, quella in cui Meredith morì.

L'anticipazione - In un passaggio del libro pubblicato in anteprima, si legge il racconto della mattina dopo la notte dell'omicidio. "Io e Amanda avevamo passato la notte insieme, a casa mia, e alla mattina lei - che si svegliava sempre molto presto - mi aveva annunciato che sarebbe andata a farsi la doccia nel suo appartamento: odiava la tendina della mia doccia e il modo in cui le si appiccicava addosso. Tornando, mi avrebbe anche portato uno straccio, per tentare di rimediare al disastro nella mia cucina: lo scarico del lavello, a causa di un intervento fatto con incuria da un idraulico che avevo chiamato appena la settimana prima per aggiustare il rubinetto, perdeva abbondantemente", scrive Sollecito.

"C'è qualcosa che non va?" - Amanda era la coinquilina di Meredith e viveva in una villetta di via della Pergola a Perugia, insieme ad altre due studentesse laureande in legge, Filomena Romanelli e Laura Mezzetti. Ma quando Amanda entrò in casa dopo la doccia, Sollecito notò subito qualcosa di strano in lei e le chiese cosa ci fosse che la preoccupava. "Lei scosse la testa, ma alla fine si decise a raccontarmi cosa le era successo. La porta principale della villetta era aperta. All'inizio lei aveva pensato che una delle sue coinquiline si fosse allontanata per andare a buttare la spazzatura e non ci aveva fatto particolarmente caso. Ma poi, dopo essersi fatta la doccia, aveva notato che quello non era l' unico dettaglio fuori dal normale. Nel bagnetto che condivideva con Meredith c' erano alcune piccole gocce di sangue: sangue mestruale? si era chiesta. Non sembrava nulla di grave, ma era comunque strano che non fossero state pulite. Poi si era accorta che la porta della stanza della sua coinquilina inglese era chiusa a chiave, e che nessuno rispondeva dall'interno. In più, nell'altro bagno della casa, quello di Filomena e Laura, dove era entrata per prendere il fon, aveva visto che nel water c' erano delle feci e della carta igienica.Un fatto molto insolito, dal momento che le due ragazze erano sempre molto attente alla pulizia domestica", si legge ancora nel libro.

Gli ultimi dettagli - Quella mattina Sollecito voleva portare la fidanzata a fare un giro a Gubbio, ma il racconto di Amanda lo aveva turbato. "Così quando mi chiese di accompagnarla per vedere meglio cos'era successo non mi tirai indietro. Guardai un attimo la mia posta elettronica e mi diressi con lei a casa sua. Lungo il percorso la invitai a chiamare Meredith al telefono e anche le altre due inquiline. Mentre Meredith non rispondeva su entrambi i suoi cellulari, le altre due dissero che avrebbero fatto in modo di raggiungerci appena possibile. Aprimmo la porta, che lei aveva richiuso a chiave, ed entrammo". Il resto della storia, raccontata dal punto di vista di Sollecito, è scritta tra le pagine di "Un passo fuori dalla notte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mark51

    13 Ottobre 2015 - 10:10

    che faccia da stronzo marcire in prigione dovevano lasciarlo

    Report

    Rispondi

  • Sololeo

    13 Ottobre 2015 - 09:09

    Non ci vuole uno scienzato per capire che la ciurma era drogata.. La ragazza è stata uccisa dal negretto Rudy, anche lui drogato e bramoso di possedere Meredith, che si è rifiutata, e quindi, l'ha sgozzata. Ora è in carcere.. ci rimanga un vita. Sollecito e Amanda? Solo pietà per la loro testa bacata. Altro? Mestizia ai sapientoni che lucrano sulla morte di questa povera ragazza.

    Report

    Rispondi

  • elon

    13 Ottobre 2015 - 08:08

    Si ma quella povera ragazza da chi è stata ammazzata?

    Report

    Rispondi

    • mauro959

      04 Novembre 2015 - 14:02

      E' stata ammazzata da rudy guede, reo confesso.

      Report

      Rispondi

  • afadri

    12 Ottobre 2015 - 19:07

    ecco come si diventa ricchi...scrivere un libro .... e la storia di una ragazza che ha perso la vita. Mah...resto basito..ma nemmeno tanto sorpreso.!

    Report

    Rispondi

blog